Skip to main content

Sgravi Irap alle imprese che assumono in Toscana

Toscana, sgravi Irap per chi assume
Toscana, sgravi Irap per chi assume

FIRENZE – Sconti sull’Irap in Toscana per le piccole e medie imprese che quest’anno hanno assunto lavoratori con un contratto di almeno due anni o che hanno trasformato contratti a tempo determinato in indeterminato: la giunta regionale ha dato ieri il via libera definitivo al regolamento che meno di due mesi fa era stato approvato in Consiglio regionale.

La misura riguarda i lavoratori iscritti nelle liste di mobilità. Il regolamento sulle deduzioni sull’Irap per chi assume sarà operativo da settembre. Si inizia appunto con i lavoratori iscritti nelle liste di mobilità: aiuterà il riassorbimento in prima battuta di chi ha perso il lavoro.

Le imprese usufruiranno dello sconto a partire dal 2014. Di fatto il costo sostenuto dall’impresa per ciascun lavoratore, oneri riflessi compresi, potrà essere portato in deduzione: ovvero la spesa ridurrà l’imponibile su cui calcolare l’imposta regionale sulle attività produttive. Se per un dipendente un’azienda spende 30 mila euro l’anno ed è tenuta a pagare l’Irap lo sconto oscillerà da 600 a 1500 euro a lavoratore, a seconda delle aliquote applicate. Mediamente il risparmio sarà di 1.200 euro, che si somma agli altri incentivi, regionali, messi in campo per le assunzioni: 13 milioni di euro a disposizione ogni anno per tre anni, misure ad hoc per precari stabilizzati, lavoratori in mobilità, donne e giovani laureati e lavoratori prossimi alla pensione, con benefici diretti per diverse migliaia di euro.

Per accedere al beneficio la piccola o media impresa deve avere la sede o l’unità operativa che ha effettuato l’assunzione in Toscana e non aver fatto ricorso a procedure di licenziamento collettivo nei dodici mesi precedenti all’assunzione. I lavoratori assunti naturalmente devono essere impiegato in Toscana e avere il domicilio fiscale, per tutto il periodo in cui l’azienda usufruisce delle deduzioni, nella regione.

Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741