La banca interviene dopo le denunce del Codacons

Mps, nuovo management estraneo ai provvedimenti giudiziari

di Redazione - - Cronaca

Mps, l'ad Fabrizio Viola ed il presidente Alessandro Profumo

Mps, l’ad Fabrizio Viola ed il presidente Alessandro Profumo

SIENA – «Quanto asserito dal Codacons risulta destituito di ogni più elementare fondamento. Occorre preliminarmente ribadire che i procedimenti amministrativi di cui la Banca è parte non riguardano in alcun modo il nuovo management». Lo precisa Banca Monte dei Paschi di Siena intervenendo in merito a quanto diffuso dal Codacons secondo cui la Consob ha presentato un esposto a febbraio 2013 contro i vertici attuali di Monte dei Paschi di Siena per aver fornito informazioni «non veritiere o quanto meno omissive» in merito al finanziamento dell’operazione Antonveneta e alla presunta operazione in Titoli di Stato eseguita da Mps con Nomura.

«Peraltro -prosegue l’Istituto- con specifico riferimento alla segnalazione effettuata da Consob alla Procura di Siena questa non è stata considerata rilevante e nel contempo non risulta alla Banca l’esistenza di alcuna indagine a carico del nuovo management».

Tag:,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: