Skip to main content
Le violenze lunghe tre anni sono state denunciate al pronto soccorso di Firenze

Picchiava la moglie e imponeva le regole dell’Islam, arrestato

Le violenze lunghe tre anni sono state denunciate al pronto soccorso di Firenze
Le violenze lunghe tre anni sono state denunciate al pronto soccorso di Firenze

FIRENZE – Minacciata di morte, sequestrata in casa e picchiata dal marito davanti ai figli di sei mesi e due anni. I maltrattamenti sono andati avanti tre anni fino a che la donna, trentenne fiorentina, ha denunciato le violenze ai medici del pronto soccorso, dove si era fatta portare dall’uomo fingendo un malore. Il marito, egiziano, 33 anni, è stato arrestato. Secondo le testimonianze dei familiari della donna, l’uomo le avrebbe imposto usanze e tradizioni musulmane.

Regole rigide, come quella di non uscire mai senza di lui e non ricevere familiari in casa in sua assenza. Le finestre della loro abitazione, nella periferia Sud di Firenze, dovevano rimanere sempre chiuse per evitare sguardi indiscreti. Alla donna, e ai suoi genitori che in alcune occasioni avevano il permesso di andarla a trovare, era proibito scambiare saluti con i condomini, perché avrebbero potuto provocare intromissioni nella vita familiare. L’uomo, geloso di lei fino all’ossessione, sospettava di ogni suo comportamento e la picchiava ogni volta che riteneva che avesse infranto le regole da lui stabilite.

islam, picchiare, pronto soccorso

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741