Skip to main content
Ultimi preparativi in vista dei Mondiali di ciclismo

«Mondiali di ciclismo a Firenze: a rischio il soccorso ai cittadini»

Ultimi preparativi in vista dei Mondiali di ciclismo
Ultimi preparativi in vista dei Mondiali di ciclismo

FIRENZE – «Durante i Campionati mondiali di ciclismo su strada che si svolgeranno dal 21 al 29 settembre 2013 e che interesseranno tutta la città di Firenze, la sicurezza dei cittadini potrebbe essere a rischio». Parola dei sindacati dei vigili del fuoco che hanno scritto una lettera ufficiale al governo e alle autorità locali per segnalare il problema.

Nella missiva firmata da Paolo Donati (FP CGIL VVF), Antonio Martire (UIL PA VVF) e Tiziana Iaria (USB VVF) si sottolinea che “l’importantissima manifestazione sportiva comporterà modifiche alla circolazione stradale con la totale interdizione al transito di automezzi, compresi quelli di soccorso, di alcune strade principali. Durante le gare, anche l’attraversamento dei percorsi potrebbe essere interdetto agli automezzi di soccorso dei Vigili del Fuoco che, in questo modo, non potranno intervenire in tempi sufficientemente brevi per garantire un soccorso efficace ed efficiente alla popolazione. Inoltre i Vigili del Fuoco non avranno la possibilità di intervenire sempre in molti degli oltre 15 chilometri del percorso cittadino”.

Per garantire il soccorso alla cittadinanza rispettando gli ordinari tempi di intervento, secondo i sindacati dei vigili del fuoco, è necessario prevedere un potenziamento del personale e una diversa dislocazione delle squadre di soccorso sulla città al fine di intervenire in un tempo massimo di 20 minuti, ma il Ministero dell’Interno dal quale i Vigili del Fuoco dipendono ha comunicato, a fronte di una richiesta di autorizzazione di richiamo di personale dal turno libero in straordinario, che non vi sono soldi e anche la Regione Toscana al momento non ha fornito risposte.

Fra l’altro la Regione viene anche accusata di non aver esteso “le agevolazioni sul trasporto pubblico regionale anche ai Vigili del Fuoco che da tempo lo richiedono, evitando così spese per la mobilità regionale del personale che l’Amministrazione non può permettersi a causa dei tagli inflitti dal Governo”.

“In un recente passato – denunciano i sindacati – un evento simile fu considerato Grande evento e gestito con i fondi a disposizione della Protezione Civile; oggi si vuol invece dimostrare di poter gestire un evento importantissimo come i Campionati mondiali di ciclismo su strada che dividerà in più parti l’intera città di Firenze e che vedrà la presenza straordinaria di oltre un milione di turisti in una sola settimana, senza spendere un solo euro per garantire un servizio di soccorso uniforme a tutti i cittadini”. Per questo i sindacati auspicano che la Regione Toscana, il Comune di Firenze e il Comitato organizzatore della manifestazione, così come il Ministero dell’Interno, “pongano maggiore attenzione al problema della sicurezza fornendo ognuno, per quanto di propria competenza, il proprio contributo al fine di evitare che piccole situazioni incidentali sulla città di Firenze si trasformino poi in tragedie che possono far inorridire il mondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741