Skip to main content
Mondiali di ciclismo, presentato il sistema di infomobilità a Firenze

Mondiali di ciclismo a Firenze, arriva anche la canzone-parodia (ASCOLTA)

FIRENZE – Il gruppo Facebook delle vittime dei mondiali di ciclismo è ormai un cult sulla Rete con quasi 3mila aderenti. E ogni nuovo aderente lo personalizza con qualche “trovata” grafica o lessicale diversa. I cartelli che indicano le deviazioni più improbabili tipo “Per le Cure passare da Baghdad” oppure “Per Bellariva passare per Ottawa” sono ormai virali sulla Rete tanto che anche i quotidiani se ne sono occupati.

L’ultimo arrivo è però di altro tenore: musicale. Sulla falsa riga di “Il bandito e il campione” di Francesco De Gregori, dedicato al ciclista Costante Girardengo, Lello Vitello si è inventato “Gira al largo”, dove si racconta il lungo girovagare di un ragazzo di Brozzi nel tentativo di passare da improbabili varchi durante il prossimo mondiale di ciclismo. Un percorso che – dalla metafora alla realtà – finisce in piazza della Libertà, dove gli aderenti del gruppo hanno deciso di ritrovarsi il 29 settembre per festeggiare la fine della manifestazione. Anche il video è già virale con oltre 3mila visualizzazioni in poche ore.

Mondiali di ciclismo

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741