Salgono l’acconto Ires e Irap per il 2013 e le accise sulla benzina

Tasse, slitta al primo gennaio l’aumento dell’Iva

di Redazione - - Economia

L'aumento dell'iva slitta al primo gennaio 2014

L’aumento dell’iva slitta al primo gennaio 2014

FIRENZE – Il governo Letta trova l’accordo per scongiurare momentaneamente l’aumento dell’Iva, che doveva passare dal 21 al 22% dal primo ottobre. Aumento che invece slitta a gennaio. La novità emerge dalla bozza del decreto legge. Rifinanziata la Cassa integrazione in deroga per il 2013 con altri 330 milioni di euro da ripartirsi tra le regioni (ma che sono insufficienti per la Toscana). I provvedimenti dovrebbero ricevere il via libera nel consiglio dei ministri della serata.

Le coperture per far slittare l’Iva arriveranno dall’aumento dell’acconto dell’Ires (al 103%) e dell’Irap per il 2013, oltre che dall’incremento delle accise sui carburanti per 2 centesimi al litro fino a dicembre 2013 e poi fino al 15 febbraio 2015 di 2,5 cent al litro. Non ci sarà invece alcun rincaro sul prezzo delle sigarette.

Il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, aveva quantificato in un miliardo di euro la cifra necessaria per far slittare il provvedimento, inizialmente previsto per giugno. La Bozza prevede anche l’integrazione con 120 milioni di euro del fondo di solidarietà comunale istituito per il 2013 per compensare i Comuni del mancato gettito Imu.

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: