Blitz della Guardia di Finanza, perquisite le aziende del marmo di Carrara

Le Fiamme perquisiscono le aziende del marmo di Carrara
Le Fiamme perquisiscono le aziende del marmo di Carrara
Le Fiamme perquisiscono le aziende del marmo di Carrara

CARRARA – Blitz della Guardia di finanza stamani a Carrara in dodici aziende del marmo nell’ambito dell’inchiesta su una presunta evasione fiscale e il riciclaggio sulla compravendita di materiale lapideo verso la Cina e l’India.

Su ordine della procura, gli uomini delle Fiamme gialle hanno perquisito le aziende ed hanno sequestrato la documentazione fiscale relativa anche agli anni scorsi. Il 30 settembre scorso la Guardia di finanza aveva perquisito altre cinque aziende e indagato otto persone, cinque imprenditori del marmo e la famiglia di un tassista sospettato di fare i viaggi per le varie aziende, per ricevere i pagamenti al nero da parte di imprenditori indiani.

Nell’operazione sono stati impiegati una trentina di finanzieri. Il procuratore capo Aldo Giubilaro ha diffuso una nota smentendo le dichiarazioni di alcuni esponenti di Legambiente, apparse su un quotidiano locale, che sostenevano che le indagini erano partite dopo la presentazione di loro esposti. «Non corrisponde al vero che la procura  si sta muovendo su input di Legambiente come lascerebbero intuire certe dichiarazioni -scrive Giubilaro- e sull’esposto dell’onorevole Raisi, come a lasciar intendere che i due esposti costituiscano il punto di riferimento delle indagini delle cave. Si tratta di dichiarazioni destituite di ogni minimo fondamento e costituiscono non altro che deprecabili illazioni».

aziende, cina, evasione fiscale, Gdf, india, marmo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080