Disoccupazione al 12,5%, al top dal ’77

Disoccupazione al top in Italia
Disoccupazione al top in Italia
Disoccupazione al top in Italia

FIRENZE – Il tasso di disoccupazione a settembre segna un nuovo record salendo al 12,5%, in rialzo di 0,1 punti percentuali su agosto e di 1,6 punti su base annua. E’ il valore più alto dall’inizio sia delle serie mensili, gennaio 2004, sia delle trimestrali, primo trimestre 1977. Stesso discorso vale per i giovani: il tasso di disoccupazione giovanile (popolazione tra i 15 e i 24 anni) a settembre registra un altro record, salendo al 40,4%, in aumento di 0,2 punti percentuali su agosto e di 4,4 su base annua. I senza lavoro tra i 15 e i 24 anni sono più di 650mila, con un’incidenza del 10,9% sul totale della popolazione giovane.

Il tasso di disoccupazione maschile rimane invariato al 12% rispetto al mese precedente e aumenta di 1,8 punti nei dodici mesi; quello femminile, al 13,2%, aumenta di 0,3 punti rispetto al mese precedente e di 1,3 punti su base annua.

Il tasso di inattività si attesta al 36,4% in aumento di 0,2 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,1 punti su base annua.

Guardando al tasso di occupazione, questo si attesta al 55,4%, in diminuzione di 0,2 punti percentuali in termini congiunturali e di 1,2 punti rispetto a dodici mesi prima. Per rendersi conto del ritardo, basta pensare che secondo gli obiettivi europei al 2020, l’Italia dovrebbe raggiungere un tasso di occupazione del 67% per quella data. Gli occupati a settembre si sono fermati a 22 milioni 349 mila.

crisi, disoccupazione, europa, giovani, Governo, istat, Lavoro, occupazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080