Skip to main content
Martina Giangrande

Sparatoria Palazzo Chigi, figlia Giangrande: «Natale a casa con papà»

Martina Giangrande
Martina Giangrande

FIRENZE – Il brigadiere Giuseppe Giangrande, 51 anni, ferito da Luigi Preiti davanti a Palazzo Chigi il 28 luglio scorso, lascierà l’ospedale di Imola e tornerà a casa a Prato, prima di Natale, tra il 5 e il 15 dicembre. Lo rivela la figlia Martina in un’intervista pubblicata da La Nazione. «E’ stata una bella sorpresa -dice la giovane che aveva lasciato il lavoro per seguire la convalescenza del padre- perché ormai pensavamo che prima del nuovo anno non saremmo tornati a casa».

«Passeremo il Natale a casa e ci sarà un po’ di relax per tutti…Anche per me, perché in questi mesi ho girato tanto». La giovane aggiunge che tornerà anche a lavorare. Riguardo al padre racconta che «in questo momento è allettato per un problema che è passeggero. Nel complesso ha recuperato l’uso del collo, delle spalle, un pochino delle braccia e muove il polso. E’ previsto per il prossimo anno un intervento che potrebbe restituirgli una qualche mobilità alle mani. Ora ha bisogno di riposo per rinforzare ciò che ha conquistato in questi mesi di duro lavoro, con cinque ore di terapia al giorno. All’inizio ci avevano prospettato la possibilità che rimanesse in quelle condizioni, invece se è migliorato così tanto è perché è uno tosto. E io, come diceva mia mamma, ho preso da lui».

Il brigadiere Giuseppe Giangrande, 51 anni, ferito da Luigi Preiti davanti a Palazzo Chigi il 28 luglio
Il brigadiere Giuseppe Giangrande, 51 anni, ferito da Luigi Preiti davanti a Palazzo Chigi il 28 luglio

Martina Giangrande parla anche dell’attentatore Preiti e del processo. «Sono stata alla prima udienza. Eravamo a pochi passi, ci siamo guardati negli occhi. Non mi è sembrato un pazzo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741