Skip to main content
Il ministro Saccomanni

Rischio aumento per la Tasi, saliranno gli affitti

Il ministro Saccomanni
Il ministro Saccomanni

FIRENZE – Le risorse ai comuni per le detrazioni nei confronti di famiglie numerose e meno abbienti saranno reperite attraverso la possibilità di aumentare l’aliquota massima della nuova imposta sui servizi, la Tasi: per la prima casa la soglia potrebbe passare da 2,5 al 3,5 per mille, per la seconda dal 10,6 all’11,6 per mille. La novità servirà a portare da 500 milioni a 1,2-1,3 miliardi il tesoretto che potrà essere destinato a ridurre le detrazioni. La norma potrebbe entrare nel decreto Milleproroghe. Tanto che la confederazione dei proprietari edilizi, la Confedilizia, ha minacciato l’uso della norma che consente di adeguare, al rialzo, gli affitti.

Tasi e rischio aumenti. Il nodo da sciogliere è quello del finanziamento degli sconti, per adeguarli a quelli applicati per l’Imu nel 2012. Per ora ci sono 500 milioni nella Legge di Stabilità, ma per portarli a 1,2-1,3 miliardi il ministro Delrio starebbe valutando la concessione di maggiore flessibilità sulle aliquote dei comuni. Aumentando la soglia massima al 3,5 per mille per le prime case all’11,6 per mille sulle seconde.

Decreto legge Salva Roma. Nel Milleproroghe saranno riproposte le norme del Salva Roma. Il decreto prevedeva inizialmente anche un aumento dell’addizionale Irpef (ora allo 0,9%) di altri 0,3 punti percentuali, cancellato nel corso dell’iter legislativo.

Affitti d’oro. Sarebbe in arrivo la norma che consente di superare il pasticcio degli affitti d’oro pagati da Camera e Senato per l’uso di alcuni palazzi nel centro storico. Verrebbe reintrodotta la norma che consente di recedere dagli affitti stipulati anche in mancanza della clausola di rescissione.

Prorogate le tasse per la Sardegna alluvionata. Solo domani si scoprirà quali sono le altre norme del Salva Roma che troveranno spazio nel Milleproroghe. Tra queste potrebbero esserci i fondi, 25 milioni, in favore del Comune di Milano per l’Expò, ma anche le risorse in favore colpiti da calamità naturali, come la Sardegna. Proroga per il pagamento delle tasse nelle aree colpite dall’alluvione lo scorso 18 novembre.

Proroga sfratti. La richiesta delle organizzazioni degli inquilini è per l’adozione di una proroga di un anno, per tutto il 2014, della proroga degli sfratti per famiglie con condizioni di reddito basse, presenza di anziani o minori, portatori di handicap gravi, malati terminali.

affitti, casa, legge di stabilità, tasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741