Dopo Campi e Calenzano

Anche Pistoia vieta i botti di capodanno

di Redazione - - Cronaca

 

Niente botti a Pistoia

Niente botti a Pistoia

FIRENZE – Quest’anno, dopo Campi e Calenzano, anche il sindaco di Pistoia, Samuele Bertinelli, ha firmato un’ordinanza che vieta l’utilizzo di petardi e fuochi d’artificio dalle ore 16 del 27 dicembre alle 16 del 3 gennaio su tutto il territorio comunale, sia nei luoghi pubblici che in quelli privati. Si tratta di un provvedimento ancor più restrittivo di quello dello scorso anno poiché non si limita a vietare, come nel 2012, l’utilizzo di petardi il giorno del 31 dicembre, ma estende il divieto anche ai giorni immediatamente precedenti e successivi.

Obiettivo dell’ordinanza è garantire un sereno svolgimento di tutte le iniziative, sia di quelle organizzate che di quelle spontanee, e di evitare il manifestarsi di comportamenti che possono turbare la tranquillità e compromettere l’incolumità e la sicurezza delle persone e degli animali.

Il provvedimento è stato preso anche alla luce dell’aumento delle segnalazioni pervenute al Comune e ai vigili relative alle conseguenze dannose provocate dallo scoppio di fuochi d’artificio, inerenti in particolare la sicurezza urbana e i danni a persone, animali, ai monumenti e al patrimonio, sia pubblico che privato.

Tra le categorie a maggiore rischio ci sono, in primo luogo, i bambini, ma conseguenze negative si verificano ogni anno anche sugli animali, sia domestici che selvatici, che, per il fragore degli scoppi, si spaventano fino a perdere il senso dell’orientamento, aumentando il rischio di smarrimento o di ferimento.

Tag:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: