E domani potrebbe arrivare il brasiliano Anderson

Fiorentina, il primo colpo è Matri

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Alessandro Matri con la maglia del Milan

Alessandro Matri con la maglia del Milan

FIRENZE. Manca solo la firma, che verrà apposta domani dopo le visite mediche. Ma Alessandro Matri si può già considerare un giocatore della Fiorentina. Oggi l’attaccante ex Juve ha salutato i compagni a Milanello dove nessuno lo rimpiangerà più di tanto visto che nel periodo rossonero ha collezionato soprattutto i fischi di San Siro, e poi si è messo in viaggio per Firenze.

ARRIVA IN PRESTITO. Grazie al lavoro diplomatico di Daniele Pradè che nelle ultime ore è riuscito a riallacciare i rapporti con Adriano Galliani che si erano deteriorati in estate per il caso-Ljajic, il Milan ha accettato di girare il centravanti con un passato anche al Cagliari, in prestito. Per lui non ci sarà diritto di riscatto. Il club viola si accollerà, invece, l’oneroso stipendio del bomber.

AL FRANCHI ANCHE LA NARGI. Inizialmente Matri giocherà di sicuro titolare vista la perdurante assenza di Mario Gomez ma appare abbastanza chiaro che quando (finalmente) rientrerà il tedesco, i due dovranno sgomitare per un posto viste le caratteristiche piuttosto simili, anche se l’ultimo arrivato in realtà può giostrare anche un po’ più largo. Gomez e Matri hanno in comune anche il fatto di avere fidanzate bellissime e molto famose. A chi frequenta la tribuna del Franchi potrà dunque capitare di vedere Carina (la dolce metà di Gomez) in compagnia dell’ex velina, Federica Nargi che fa coppia fissa con Matri ormai da quasi 4 anni.

IN CAMPO GIA’ A CATANIA. Ma l’importante  è che si tratta di un giocatore già pronto a scendere in campo come serviva alla Fiorentina: se non ci saranno intoppi già domani si allenerà agli ordini di Montella e domenica prossima a Catania, prima gara del girone di ritorno, scenderà subito in campo.

A BREVE ANCHE ANDERSON IN CITTA’. Ma ovviamente il mercato non si ferma qui. Intanto nelle prossime ore è atteso a Peretola anche il brasiliano Anderson. Con il Manchester United c’è già l’accordo, anche in questo caso per un prestito. Se questo centrocampista dai piedi educati convincerà i dirigenti e Montella, poi a giugno la Fiorentina eserciterà il diritto di riscatto già fissato a 6,5 milioni di euro cash.

PORTE «GIREVOLI». Ma i movimenti dello scatenato Pradè non finiscono qui. Il portiere uruguaiano Munua è infatti in procinto di tornare in patria, al Nacional Montevideo. Troppo chiuso da Neto non ha mai convinto più di tanto. Inizialmente pareva che il club viola volesse puntare sul numero uno della Primavera, Lezzerini, ma nelle ultime ore ha praticamente chiuso per un altro prestito, quello, con il Sassuolo, di Antonio Rosati. Ma i viola si sono già cautelati anche la prossima stagione, accordandosi di fatto con lo Steaua Bucarest per il nazionale romeno, Ciprian Tatarusanu (1986). Ha già anche esperienza internazionali, non sarà però a Firenze prima di luglio.

E NON FINISCE QUA. Tanti movimenti praticamente già fatti, dunque, ma agli uomini mercato non basta. Si stanno muovendo anche per un difensore: si parla insistentemente di un ritorno di Dario Dainelli dal Chievo Verona. Senza dimenticare, ovviamente, che poi ci sarà anche da cedere qualcuno perché la rosa rischia di diventare troppo numerosa. Ma per i vari Iakovenko, Olivera e anche Matos, le pretendenti non mancano.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: