Arezzo, anziano ucciso dalle esalazioni di un braciere

Vigili del fuoco e 118 ma per l'anziano non c'era più niente da fare
Vigili del fuoco e 118 ma per l'anziano non c'era più niente da fare
Vigili del fuoco e 118 ma per l’anziano non c’era più niente da fare

AREZZO – È morto per le esalazioni provenienti da un braciere che capovolgendosi ha procurato all’anziano gravi ustioni. A perdere la vita un uomo di 81 anni, il cadavere è stato trovato nella sua abitazione di Santa Firmina ad Arezzo. Leonardo Ricciarini, secondo i vigili del fuoco, stava cucinando in un garage con l’utilizzo di un braciere quando si è sentito male a causa delle esalazioni. Dopo essere svenuto potrebbe aver rovesciato il braciere provocandosi gravissime ustioni ad una gamba.

A trovare l’anziano ormai senza vita è stato il figlio, di ritorno a casa poco dopo le 17.30 di stasera. Sono in corso indagini da parte della polizia per ricostruire la precisa dinamica dell’infortunio. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco e 118.

anziano, Polizia, Vigili del Fuoco


Massimiliano Mantiloni

Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: