Persone sul tetto a Signa, centinaia le telefonate al 115

Arno minaccioso, 40 evacuati vicino alla diga di La Penna

di Redazione - - Cronaca

La diga di La Penna sull'Arno

La diga di La Penna sull’Arno

FIRENZE – Notte di ansia per il maltempo in Toscana. A Laterina (Arezzo) una quarantina di persone, che abitano vicino alla diga di La Penna sull’Arno, sono state evacuate alcune ore fa dalle loro abitazioni in via precauzionale per le forti piogge che stanno investendo tutta la zona. Qui il comando regionale dei Vigili del Fuoco ha inviato una squadra di supporto con mezzi pluviali. A Pontassieve in via Ghiberti un appartamento ed un negozio sono stati completamente invasi dalle acque in arrivo da una vicina collina, che non riusciva più a drenare la pioggia.

Continua a crescere anche il Bisenzio, nella zona di Campi Bisenzio (Firenze) ed è ancora alto l’Ombrone pistoiese, entrambi i fiumi hanno superato il terzo livello di guardia su una scala di 3. Nella zona di Signa, ai Renai, dopo la mezzanotte sono state segnalate quattro persone salite sul tetto di casa, in una zona completamente allagata da circa mezzo metro d’acqua. Sono intervenuti i vigili del fuoco da Firenze per metterli in sicurezza. Centinaia le telefonate al 115 da tutta la zona. Appartamenti allagati anche a Lastra a Signa per acqua in arrivo dalle fogne che non ricevevano più.

A Firenze in via del Barco è stato chiuso il ponte sul torrente Mugnone, ormai sopra al primo livello di guardia. Minaccioso anche sotto il ponte Rosso nella zona di piazza della Libertà. Verso le 22 sono intervenuti vigili del fuoco e polizia municipale, perché era stato segnalato che alcune tende dove dormono diversi senza tetto sul greto del Mugnone erano state trascinate via dalla corrente. Le persone sono state però viste allontanarsi a piedi e non c’è stato bisogno di alcun intervento in acqua.  Chiuso un ponte anche sulla via di Pozzolatico, minacciato dalla corrente dell’Emma. L’ondata di piena dell’Arno è iniziata verso le 2:00 senza al momento provocare però danni significativi.

In Mugello la Sieve ha esondato a Sagginale, nel comune di Borgo San Lorenzo (Firenze). Sul posto la protezione civile sta lavorando per limitare i problemi alla popolazione. Una ventina di famiglie hanno lasciato precauzionalmente le loro abitazioni.

 

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: