Teatro Verdi : al via la terza edizione del festival

A Firenze «Play it!»: quattro giorni di musica contemporanea

di Roberta Manetti - - Cultura, Eventi

Giorgio Battistelli

Il Maestro Giorgio Battistelli

FIRENZE – Il Teatro Verdi per quattro giorni ospiterà «Play It!», il festival dedicato alla musica contemporanea organizzato dall’Orchestra Regionale della Toscana sotto la direzione artistica del Maestro Giorgio Battistelli.

Concerti, ma anche incontri, approfondimenti, dibattiti, premiazioni, a mostrare la ricchezza di una scena vitale e in continuo fermento. I compositori affermati, gli interpreti, i giovani talenti avranno la possibilità di confrontarsi e proporre i propri lavori, dimostrando come la musica d’arte sia innanzitutto un territorio di libertà da cui intravvedere nuove possibilità, e non soltanto sonore.

Molti musicisti (tra cui Francesco Giomi, Gilberto Bosco, Emanuele Casale, Carmine Emanuele Cella, Girolamo Deraco, Azio Corghi, Francesco Filidei, Marcello Filotei, Matteo Franceschini, Luca Francesconi, Federico Gardella, Daniela Terranova, Daniele Ghisi, Marco Lena, Andrea Manzoli, Paolo Marchettini, Fabio Nieder, Riccardo Nova, Alessandra Ravera, Daniela Terranova, Giovanni Verrando) daranno il proprio contributo. Sono in programma 12 prime assolute (di cui 10 commissioni ORT) e 7 prime nazionali, in cui emergeranno percorsi compositivi personali tra loro molto diversi, impreziositi dalle sensibilità interpretative di ottimi musicisti come Alda Caiello, Francesco Dillon, Mario Marzi, Lorna Windsor, e dalla regia sul podio di direttori quali Tonino Battista, Francesco Lanzillotta, Fabio Maestri e Carlo Rizzari. Fra gli autori eseguiti, Gilberto Bosco, Emanuele Casale, Carmine Emanuele Cella, Girolamo Deraco, Azio Corghi, Francesco Filidei, Marcello Filotei, Matteo Franceschini, Luca Francesconi, Federico Gardella, Daniele Ghisi, Daniela Terranova, Daniele Ghisi, Francesco Giomi, Marco Lena, Andrea Manzoli, Paolo Marchettini, Fabio Nieder, Riccardo Nova, Alessandra Ravera, Daniela Terranova, Giovanni Verrando.

Il prestigioso premio «Play It!» alla carriera verrà assegnato quest’anno al compositore piemontese Azio Corghi, già collaboratore del Premio Nobel José Saramago per diverse opere musicali (Blimunda 1989, Divara 1993, Il Dissoluto Assolto 2005). Una composizione di Corghi, «Her Death! (Ritratto di Sarah)», su drammaturgia poetica di Quirino Principe, concluderà il Festival.

Spiega l’ideatore Giorgio Battistelli: «Il festival “Play It!” è il frutto di una scelta perseguita con tenacia. Scommettere sulla musica contemporanea italiana in un momento in cui la musica d’arte è messa all’angolo, vittima di gravi amputazioni economiche, sempre più assente sotto i riflettori ma anche sulle pagine dei giornali, perché conta troppo poco, non fa notizia. “Play It!” esprime nella sua esclamazione la risposta della Fondazione ORT a tutto questo […]. Prova con estrema naturalezza quanto le idee più diverse si arricchiscano nella concomitanza. Quanto sia prezioso conoscersi, frequentarsi».

La terza edizione di «Play It!» si svolgerà da mercoledì 26 a sabato 29 marzo al teatro Verdi di Firenze (Via Ghibellina, via Ghibellina, 99 – info 055/212320, www.orchestradellatoscana.it, ingresso per i concerti serali: euro 5).

Scarica qui il programma completo dei concerti.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.