Firenze, da oggi Matteo Renzi non è più sindaco

Sit-it di protesta dei presidi davanti a Palazzo Vecchio
Palazzo Vecchio
Palazzo Vecchio

FIRENZE – Da oggi Matteo Renzi non è più sindaco di Firenze. Il Consiglio Comunale ha appena approvato l’ultimo passaggio della «presa d’atto» della decadenza dalla carica di primo cittadino dell’attuale presidente del Consiglio. Un iter – previsto dal testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali – che consente di evitare le dimissioni e l’arrivo di un commissario prefettizio. Che tutti cercano di non avere, quando possibile. Stesso caso avvenne a Reggio Emilia per l’ex sindaco Graziano Del Rio e a Padova per Flavio Zanonato, quando entrambi furono chiamati ad incarichi di governo al tempo (sembra lontanissimo, ma era solo un anno fa) di Enrico Letta premier.

Ora il ruolo di sindaco di Firenze è affidato a Dario Nardella, vice sindaco reggente, anche se il nome ufficiale gli potrà essere dato solo dopo le elezioni comunali del 25 maggio, qualora naturalmente fosse lo stesso Nardella a vincerle. Ieri intanto ha vinto. con elezione «bulgara», le primarie del Pd a Firenze.

 

comune di firenze, Dario Nardella, matteo renzi, palazzo vecchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080