L'operazione dell'Arma è scattata dopo oltre un anno di indagini

Incisa, arrestato dai Carabinieri pusher di 19 anni: tra i clienti anche minorenni

di Redazione - - Cronaca

Una gazzella del 112

Una gazzella del 112

INCISA VALDARNO – C’erano pure dei ragazzini di appena 14 anni fra i giovanissimi «clienti» di un pusher poco più grande di loro a Incisa Valdarno. Il giovane, un 19enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, è da venerdì 18 aprile agli arresti domiciliari, dopo la notifica, da parte dei Carabinieri, di un ordine di custodia cautelare emesso il 10 aprile.

Dagli accertamenti dei militari dell’Arma è emerso che almeno dal gennaio 2013, a Incisa, lo spacciatore poco più che maggiorenne si era reso responsabile di molteplici e continui episodi di cessione di hashish e marijuana, nei confronti di svariati giovani del paese, tra i quali appunto dei minorenni. Il pusher stesso all’inizio della sua attività era minorenne e agiva nell’ambito della cerchia dei suoi coetanei.

Nel corso delle indagini i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato circa 70 grammi di stupefacente e identificato una decina di ragazzi che si rifornivano di droga dal 19enne, tutti fra i 14 e i 20 anni, di Incisa Valdarno. Quasi certamente, tuttavia, i giovani «clienti» del pusher sono stati nel corso del tempo alcune decine. Il 19enne aveva avviato un’attività di spaccio ben articolata e nascondeva spesso l’hashish e la marijuana in giardini e parchi pubblici.

In Mugello, invece, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Borgo San Lorenzo hanno arrestato in flagranza di reato un ragazzo albanese di 21 anni, poiché deteneva 150 grammi di hashish. La sostanza stupefacente è stata trovata dal Carabinieri sia addosso al 21enne che durante una successiva perquisizione in casa sua.

Tag:, , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: