Skip to main content

Rimossa la bomba d’aereo a Sesto Fiorentino. Rientrati a casa 7000 residenti

Artificieri Esercito EOD
Un’operazione di disinnesco degli Artificieri dell’Esercito

FIRENZE – Concluse con successo le operazioni di disinnesco e di rimozione del residuato bellico trovato nel corso di lavori di ristrutturazione di un edificio tra Sesto Fiorentino e Calenzano. Tutto si è concluso poco prima di mezzogiorno, dopo che erano stati evacuati per sicurezza circa 7.000 residenti nel raggio di 500 metri dal luogo in cui è stato trovato l’ordigno, una bomba aerea americana di circa 250 chilogrammi.

Il residuato è stato trasportato nella miniera di Monsavano, nel comune di Pelago dove sarà fatto brillare. Il prefetto di Firenze Luigi Varratta ha espresso soddisfazione per l’esito delle operazioni e – si legge in una nota – per la perfetta gestione di tutto l’evento. «Ringrazio i sindaci di Sesto Fiorentino e di Calenzano – ha detto – per il grande lavoro fatto e per l’impegno messo in campo in ogni fase che ha preparato questa giornata. Grazie alle forze dell’ordine, alle polizie municipali, al Genio Ferrovieri dell’Esercito, alla protezione civile, ai vigili del fuoco, al 118, ai tanti volontari e a tutte le altre componenti della complessa macchina organizzativa».«Un grazie di cuore – ha detto – ai cittadini per la pazienza e la collaborazione che hanno dimostrato. Stamani hanno dovuto sopportare un disagio, ma era necessario per la loro sicurezza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741