Skip to main content

Pisa, con la Luminara di San Ranieri il saluto del prefetto Tagliente alla città (Video)

La notte della Luminara di san Ranieri a Pisa
La notte della Luminara di san Ranieri a Pisa

PISA – Ha scelto la serata della «Luminara di San Ranieri» per salutare Pisa e i suoi cittadini, il prefetto Francesco Tagliente, che a fine mese lascerà il servizio attivo dopo 47 anni di carriera nell’amministrazione dell’Interno.

Oltre 400 persone sono arrivate, ieri sera 16 giugno, ospiti personali del prefetto e della consorte Maria Teresa, nella sede della prefettura in piazza Mazzini per testimoniargli la loro amicizia e l’apprezzamento per il lavoro svolto, non solo a Pisa da prefetto, ma anche nei tanti anni di servizio in Polizia fino ai vertici della carriera come questore di Firenze e di Roma.

Francesco Tagliente e Sandro Mencucci
Francesco Tagliente e Sandro Mencucci

Non a caso tra gli invitati c’erano i prefetti di Livorno, Grosseto, Prato e Pistoia e molti ex colleghi di numerose questure toscane (da Firenze, a Lucca, a Siena). Tra i presenti anche il vescovo di San Miniato monsignor Fausto Tardelli, l’ex ministro Maria Chiara Carrozza, l’onorevole Paolo Fontanelli, il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, il presidente della provincia Andrea Pieroni.

Da Firenze era arrivato anche Sandro Mencucci, amministratore delegato della Fiorentina, che ha portato in regalo al prefetto una maglia viola con il numero 10 e il nome Tagliente, in ricordo del lungo periodo di collaborazione a Firenze dal 2007 al 2010.

Ecco il video di saluto che il prefetto Tagliente ha rivolto alla città attraverso FirenzePost

[tube]https://www.youtube.com/watch?v=P402mqjJN2I&list=UU0eW94KST5bePaq6Zd3yrjg, 625,350 [/tube]

F. Tagliente, prefettura pisa, Tagliente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741