Skip to main content
Turisti in coda per antrare alla Galleria dell'Accademia

Toscana, 10 milioni di euro garantiti da Fidi per le imprese del turismo

San Giovanni, turisti in coda per il David alla galleria dell'Accademia
Turisti in coda per il David alla Galleria dell’Accademia

FIRENZE – Una boccata d’ossigeno alle imprese toscane che è anche un sostegno concreto in un’annata, il 2014, ben lontana dall’essere positiva per l’economia su tutti i fronti. Questo il senso dell’intesa raggiunta tra la Confesercenti di Firenze e la Federazione Toscana delle banche di Credito Cooperativo: è messo a disposizione delle aziende che operano nel sttore turistico e alberghiero un plafond di 10 milioni di euro, per offrire finanziamenti a tassi particolarmente agevolati. I prestiti sono garantiti dal consorzio Italia Com-Fidi e da Fidi Toscana. L’obiettivo dell’accordo tra Confesercenti  e Federazione Toscana BCC è agevolare l’accesso al credito delle imprese della regione che devono sostenere investimenti per l’ammodernamento e ‘ampliamento delle strutture ricettive.

L’accordo, denominato «Expo 2015», prevede due tipologie di finanziamenti: un mutuo ipotecario fino a 1,5 milioni di euro e un mutuo chirografario per un importo massimo di 200 mila (ampliabile fino a 1 milione in presenza di controgaranzia). A erogare il credito sarà il Confidi, espressione di Confesercenti Toscana, in partnership con Fidi Toscana e con le 26 banche di Credito Cooperativo, aderenti alla Federazione.

«I recenti dati pubblicati dalla banca d’Italia evidenziano un’ulteriore chiusura dei rubinetti da parte delle banche sui prestiti concessi alle imprese – spiega il presidente di Confesercenti Toscana, Massimo Vivoli -. Ad aprile 2014 il calo tendenziale risultava del -4,4%, in crescita rispetto al -4,3% del mese precedente». «Per soddisfare le necessità creditizie di tutte le imprese del settore – continua Vivoli – i finanziamenti verranno concessi a fronte del rilascio delle garanzie eleggibili dei due soggetti garanti e, novità assoluta per il mercato di riferimento, Italia Com-Fidi e Fidi Toscana, insieme, metteranno a disposizione la loro dotazione patrimoniale per rilasciare crediti di firma paramntrati fino al 60% che esulino anche dal conosciuto e successivo intervento del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI».

Per tutte le informazioni sul prodotto Expo 2015 e per istruire le necessarie paratiche, le imprese si possono rivolgere alle Confesercenti provinciali della Toscana. Info: www.comfidi.it

confesercenti, Toscana, Turismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741