Mondiali 2014, gran sofferenza per il Brasile: batte il Cile ai rigori (4-3). Decisivo Neymar

La gioia di Neymar da Silva Santos Júnior dopo aver segnato il rigore decisivo contro il Cile
La gioia di Neymar da Silva Santos Júnior dopo aver segnato il rigore decisivo contro il Cile

BELO HORIZONTE –  Grandissima sofferenza per il Brasile, promosso ai quarti di finale soltanto per aver vinto all’ultimo rigore contro il Cile. I tempi regolamentari erano finiti in parità, uno a uno.  Vantaggio del Brasile al 18’ del primo tempo con David Luiz su un’uscita pasticciata del portiere cileno Bravo. Pareggio del Cile al 32’ con Alexis Sanchez. In parità anche i tempo supplementari.

Decisione ai rigori: segna per il Brasile David Luiz; poi Julio Caesar para le due conclusioni di Pinilla e Alexis Sanchez. Quindi sbaglia due volte anche il Brasile. Morale? All’ultimo rigore le squadre si trovano in parità: due rigori segnati ciascuna. Neymar s’incarica di tirare il quinto penalty brasiliano: gol. Jara va a battere per il Cile: palo. Finisce con  lo stadio in festa e Felipao Scolari che abbraccia e ringrazia Neymar.

Mondiali 2014


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080