E fra Neto e Tatarasanu comincia la sfida fra i portieri per il posto di titolare

Fiorentina, Pradè: «Vogliamo tenere Cuadrado». Maglie e modelli d’eccezione per la stagione 2014-15

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Da sinistra: Neto, Tatarasanu, Tomovic, Gomez e Octavio con le nuove maglie

Da sinistra: Neto, Tatarasanu, Tomovic, Gomez e Octavio con le nuove maglie

FIRENZE. Una presentazione quasi da rock-star per i giocatori della Fiorentina chiamati a fare da «testimonial» per le nuove maglie. Nonostante fossero le prime ore di un afoso pomeriggio di inizio luglio, in quasi 500 non sono voluti mancare al primo appuntamento pubblico ufficiale della nuova stagione viola. Con 5 modelli d’eccezioni (su tutti Mario Gomez), al nuovo Fiorentina Store del Mercato Centrale c’erano anche Danielè Pradè ed Edoardo Macia, che hanno sfruttato l’occasione per ribadire come la società farà di tutto per trattenere Cuadrado a Firenze.

MAGLIE. Ma andiamo per ordine. La prima maglia è ovviamente viola, stavolta con inserti dorati. La seconda casacca è bianca con inserti viola, la terza nera con inserti in oro. Per quanto riguarda i portieri, la prima maglia è grigionera, la seconda azzurra e nera, la terza rosa e nera. La frase all’interno dei colletti e delle maniche stavolta è “Abbiamo undici atleti e un solo cuore”, ripresa dall’inno della Fiorentina. A indossarle sono stati rispettivamente: Mario Gomez, Tomovic, il nuovo acquisto Octavio (ufficializzato proprio in giornata l’arrivo dal Botafogo in prestito con diritto di riscatto), Neto e l’altra new entry Tatarasanu.

GOMEZ. Il più atteso, manco a dirlo, era Mario Gomez. Il tedesco è apparso abbastanza spazientito, come se avesse solo voglia di giocare. Davanti ai giornalisti non ha praticamente detto nulla, quando si è affacciato alla terrazza del Mercato Centrale con la folla che lo osannava ha scherzato con il conduttore dell’evento limitandosi a queste poche battute. «Se sono in forma? In vacanza sono sempre in forma. Ora ho voglia di fare una grande stagione. Adesso dovremo lavorare e lo faremo per rendere al meglio per questa maglia». Concludendo con una battuta sul numero: «Perché non mi chiedi se lo cambierò?» Solo una burla o la reale volontà di abbandonare la fatidica 33?

NETO. In grande spolvero, invece, il brasiliano Neto.«Io voglio il massimo possibile per la Fiorentina. Spero che riusciremo di fare meglio dell’anno scorso. Per quanto mi riguarda, voglio dare il 200% per questa maglia perché se lo meritano i tifosi». Chiusura con il sorriso dedicata a Brasile-Germania in programma domani 8 luglio al Mondiale. «Sono stato nella mia nazione. Ho fatto le vacanze al mare ma ho visto anche le partite: ora giochiamo contro la Germania di Gomez e vogliamo farla fuori. Di sicuro, io, farò grande tifo».

TATARASANU. Qualche parola in italiano l’ha detto anche Ciprian Tatarasanu, sulla carta l’estremo difensore che contenderà la maglia da titolare  a Neto. « Sono felice di essere qui in una grande squadra che ha grandi giocatori. Per me sarà una grande sfida e una grande opportunità. Voglio vincere tante partite con questa maglia». Davanti ai tifosi ha invece parlato in inglese, ostentando comunque grande sicurezza e poca emozione nonostante la giovane età.

TOMOVIC. Più esperto e in procinto di vestire la casacca viola per la terza stagione, Nenad Tomovic, definito «la nostra continuità» da Daniele Pradè. «Voglio dare sempre di più. Sono pronto anche a fare meglio in fase offensiva, sono sicuro che posso anche migliorare in questo fondamentale. I gol? Intanto – ha concluso scherzando – ho fatto gol in famiglia con la mia prima figlia».

CUADRADO. Anche se era lontano molti chilometri visto che sta per iniziare le vacanze dopo l’eliminazione al Mondiale e la festa in patria della sua Colombia, il vero protagonista della festa al Mercato Centrale è stato però forse Juan Cuadrado: i tifosi continuano a domandarsi se nella Fiorentina 2014-15 ci sarà anche lui.

PRADE’. «Questa società – ha puntualizzato Daniele Pradè ha fatto un grande sforzo per portare la seconda metà del calciatore a Firenze, ci vedremo insieme anche col calciatore quando tornerà. Noi faremo di tutto per convincerlo ma vogliamo capirlo. Non sono ancora arrivate offerte ufficiali». L’altro responsabile del mercato viola, Edoardo Macia gli ha fatto eco precisando come il primo passo da fare sia parlare con il giocatore. 

RITIRO. Di sicuro, comunque, Cuadrado non sarà a Moena perché avrà diritto almeno a tre settimane di vacanze. Vedremo se raggiungerà la squadra in seguito durante la tournèe in Sudamerica. I suoi compagni, che oggi hanno iniziato le visite mediche e i primi test atletici, partiranno invece mercoledì 9 luglio: domani, martedì 8, previsto l’arrivo degli ultimi giocatori a Firenze, tra cui l’attesissimo Pepito Rossi.

 

Tag:, , ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: