Maxi furto alla «Stefano Ricci»: sei denunciati, merce recuperata

Lo stilista Stefano Ricci
Lo stilista Stefano Ricci
Lo stilista Stefano Ricci

FIRENZE – È stata recuperata dai Carabinieri di Firenze gran parte della merce rubata il 29 giugno scorso nella sede della casa di moda «Stefano Ricci» in via Faentina a Fiesole. Sei persone sono state denunciate: si tratta di tre uomini e tre donne, di nazionalità italiana, cinese, coreana, brasiliana, accusati di ricettazione, traffico di merce contraffatta, introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni contraffatti.  Le indagini hanno portato i carabinieri a Milano, dove due dei denunciati sarebbero stati rintracciati all’aeroporto di Milano Linate, in partenza verso la Cina proprio con alcuni degli articoli di moda rubati nella maison «Ricci». Gli articoli, campioni non ancora in commercio, una volta arrivati a destinazione sarebbero stati riprodotti e reimmessi sul mercato parallelo.

Il valore complessivo della merce rubata, indicato in base all’inventario e alla denuncia fatta in circa 2 milioni di euro, riguarda soprattutto cinture, fibbie e gioielli. La merce è stata ritrovata, sempre a Milano, in diversi magazzini e depositi, pronta ad essere «esportata» o comunque rivenduta sul mercato clandestino. L’indagine, seguita dal Nucleo operativo della Compagnia Firenze dei Carabinieri, non è ancora chiusa, in quanto gli investigatori stanno ricercando eventuali complici e basisti dell’organizzazione criminale.

 

 

carabinieri, Stefano Ricci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080