Fino al 24 agosto le selezioni regionali

Miss Italia: si scelgono le belle per la finale 2014. In Toscana il 22 agosto a Casciana

podio miss eleganza
Aspiranti Miss Italia
Aspiranti Miss Italia

FIRENZE – Caldo o non caldo, poco vestite han da sfilare. Sono le aspiranti Miss Italia 2014, che, dopo due mesi e mezzo di selezioni, si avviano al rush finale in varie città della Penisola: si sfila, come da tradizione, nelle piazze, ma anche dentro o vicino a monumenti famosi (la torre Angioina di Summonte, il castello aragonese di Otranto …), mettendo secolari bellezze artistiche a far da sfondo alla ben più effimera bellezza muliebre.

Agosto è il mese delle 80 selezioni regionali da cui usciranno le 190 pre-finaliste destinate a sfidarsi ancora a Jesolo. Là, come sempre, ulteriori selezioni ridurranno il gruppo a 60 concorrenti e poi a 24 per la finalissima di domenica 14 settembre, sempre a Jesolo, con diretta tv condotta da Simona Ventura.

In Toscana, la più bella della regione sarà eletta tra 28 finaliste il prossimo 22 agosto a Casciana Terme. Nello stesso giorno si sceglie Miss Lazio a San Felice Circeo.

Miss Calabria viene incoronata il 23 a Scalea (Cosenza) e sempre il 23, in Piazza della Libertà a Bergamo, si vedrà chi sarà Miss Lombardia. Qui si elegge anche «Miss Eco Verso l’Expo 2015», in ossequio alla rassegna mondiale del prossimo anno il cui tema di fondo vorrebbe essere l’ecologia. Nell’ultimo giorno di selezioni si eleggono Miss Basilicata a Lagonegro (Matera) e Miss Molise a Tufara (Campobasso). Il ponte di Ferragosto ha portato l’elezione di Miss Romagna, Miss Emilia, Miss Liguria, Miss Veneto.

Chi volesse lustrarsi gli occhi rimirando qualche centinaio di fanciulle in fiore, non ha che prender nota della località più vicina cliccando nel sito della manifestazione.

 

 

miss italia, miss Toscana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080