L'iniziativa della Regione per garantire la rassegna, in calendario dal 18 al 21 settembre

Firenze: Cascine, in vista di Expo rurale 2014 c’è la messa in sicurezza degli alberi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Economia, Primo piano, Top News

Parco delle Cascine Avvio attività messa in sicurezza piante

La messa in sicurezza delle piante al Parco delle Cascine

FIRENZE – Sono comi nciate le operazioni di controllo e messa in sicurezza degli alberi disposte dalla Regione al Parco delle Cascine, in vista dell’EXPO Rurale 2014.

«Tutto deve avvenire nella massima sicurezza» sottolinea l’assessore all’agricoltura e foreste della Regione, Gianni Salvadori. Prudenza d’obbligo, dopo la tragedia dello scorso giugno, quando per il crollo di un grosso ramo persero la vita una bambina di due anni e la zia che l’accompagnava. L’operazione è affidata ovviamente a una ditta specializzata e riguarderà 90 alberi, indicati dal Comune di Firenze. Le operazioni di controllo verranno effettuate sia da terra, sia attraverso l’utilizzo di piattaforme aeree e tree climbing. A seguito del monitoraggio partiranno le operazioni di potatura delle piante sulle quali gli esperti indicheranno la necessità di interventi.

Ci si augura che stavolta la selezione degli operatori sia stata oculata, visto che l’uso degli appalti al ribasso e la frettolosa capitozzatura eseguita, in luogo della potatura a regola d’arte, su molti alberi cittadini negli ultimi anni li ha spesso indeboliti e resi pericolosi. Ora si spera che i risultati corrispondano alle dichiarazioni d’intenti.

Expo Rurale si terrà dal 18 al 21 settembre. Ad organizzarla è la Regione Toscana, assessorato all’agricoltura, in collaborazione con Comune di Firenze, Anci, Uncem e Upi e col supporto di Unioncamere, Vetrina Toscana e Toscana Promozione. La manifestazione è inserita nel programma di inziative organizzate in vista di Expo 2015, già fin troppo assurta agli onori delle cronache.

Come sempre, l’iniziativa sarà un mix di eventi, laboratori, dimostrazioni, corsi, incontri, degustazioni, show, tutti legati dal filo conduttore della riscoperta della ruralità e del suo valore. Saranno presenti tutti i settori produttivi e le filiere della ruralità toscana: olivicoltura, viticoltura, cerealicoltura e colture erbacee, zootecnia, caccia, florivivaismo, pesca e acquacoltura, foresta e boschi. Prevista una sezione «Volti, racconti, esperienze» e una sulla “multifunzionalità”, con tutte le attività abbinabili a quella agricola: dagli asili nido “agrinido” all’artigianato rurale, dalla trasformazione dei prodotti alle energie alternative.

All’interno dello spazio della Regione Toscana, ci saranno aree dedicate alla degustazione dei prodotti DOP e IGP, lo spazio-galleria dedicato ai prodotti a marchio di qualità, mostre, presentazioni, animazioni, dimostrazioni di mestieri e lavorazioni. Si potrà imparare a fare un orto, costruire una casa ecocompatibile, innestare le viti, scoprire i segreti della cucina tradizionale regionale o quelli della floricoltura con i migliori vivaisti toscani.

Non mancherà una grande area attrezzata a mercato contadino, dove i visitatori potranno fare la spesa con tutti i prodotti appena raccolti e venduti dagli “urbanfarmers” .

L’ingresso a Expo Rurale sarà libero, dalle 10 alle 22.

Ulteriori informazioni sulla pagina della manifestazione, anche nel sito della Regione Toscana.

Tag:,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: