Skip to main content

Firenze: Expo Rurale alle Cascine fino a domenica 21 settembre. Vola l’export dell’agricoltura toscana

Expo Rurale 2014, l'inaugurazione alle Cascine
Expo Rurale 2014, l’inaugurazione alle Cascine. Nella foto, da sinistra: il governatore, Enrico Rossi, l’assessore all’agricoltura, Gianni Salvadori, il vicepresidente del consiglio regionale, Giuliano Fedeli

FIRENZE – Da oggi 18 settembre, fino a domenica 21, il parco delle Cascine sarà teatro di animazioni dal vivo, esposizione e vendita di prodotti locali, aree dedicate a Dop e Igp, corsi, degustazioni, laboratori e incontri. È la kermesse Expo Rurale, giunta alla sua quarta edizione, quest’anno un’anticipazione di ciò che la Toscana presenterà a Milano per l’Expo universale del 2015.

I NUMERI – Alle Cascine, dunque, su 65 mila metri quadrati di superficie, agricoltori, allevatori, vignaioli, pescatori, artigiani, cuochi e tutti gli amanti della campagna saranno i protagonisti della manifestazione appena inaugurata. Dieci le filiere rappresentate: vitivinicoltura, olivicoltura, cerealicoltura, florovivaismo, zootecnia, caccia, pesca e acquacoltura, foresta e legno, multifunzionalità, volti e tradizioni. Ci saranno 170 laboratori, 65 degustazioni, 104 tra seminari, lezioni e conferenze, 85 esibizioni e spettacoli; 230 saranno gli espositori, dei quali 160 i produttori del mercato contadino.

L’EXPORT – Sono circa 260 le imprese d’eccellenza nel settore agroalimentare, caratterizzate da un forte processo di espansione pur in periodo di crisi, alle quali si possono aggiungere numerose piccole imprese che stanno intraprendendo percorsi di sviluppo innovativi. Particolarmente positive le esportazioni dei prodotti agricoli e agroalimentari toscani, che nel 2013 hanno superato la soglia dei 2 miliardi di euro, migliorando rispetto al  2012 e facendo incrementare il surplus positivo della bilancia agroalimentare della Toscana (+121 milioni) che in passato segnava regolarmente segno negativo.

VINO E OLIO – Tra i prodotti più affermati troviamo: il vino, con 770 milioni di esportazioni nel 2013, l’olio (543), piante (216), prodotti da forno (141). Il valore aggiunto del settore primario è rimasto stabile (1.836 milioni di euro a prezzi correnti). La Toscana ospita un terzo delle presenze agrituristiche italiane, con oltre tre milioni di presenze. Il 5% circa della superficie agricola è  interessato da produzioni biologiche, mentre le produzioni con denominazione di origine interessano circa il 10% del totale, con un aumento delle aziende interessate di circa 5 mila unità. Queste aziende rappresentano il 9% delle imprese italiane con denominazione di origine e circa il 20% del totale delle aziende agricole toscane, pari a 14.700 unità.

MOTORE DI SVILUPPO – «Stamani ho avuto una buona notizia – ha detto il presidente della Regione Enrico Rossi all’inaugurazione della kermesse -, mi hanno detto che c’è un vero e proprio boom di iscrizioni di giovani sia alla facoltà di Agraria che agli istituti tecnici dove si studia agricoltura. Io ho un sogno, che una nuova generazione di giovani possa tagliare questo traguardo». «Questa è una bellissima occasione – ha commentato l’assessore all’Agricoltura Gianni Salvadori -, non solo perché siamo alla quarta edizione di Expo Rurale e la ruralità torna protagonista in questo splendido parco di Firenze, ma perché da qui vogliamo lanciare un messaggio forte: che l’agricoltura è un nuovo motore di crescita, di sviluppo sostenibile».

agricoltura, expo rurale 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741