Skip to main content
il governatore della Toscana Enrico Rossi

Regione Toscana: Enrico Rossi sarà ricandidato presidente senza primarie

Matteo Renzi e Enrico Rossi: il premier aveva annunciato in agosto la ricandidatura del governatore uscente senza passare dalle  primarie
Matteo Renzi e Enrico Rossi: il premier aveva annunciato in agosto la ricandidatura del governatore uscente senza passare dalle primarie

FIRENZE – L’aveva annunciato il premier e segretario nazionale del partito, Matteo Renzi, e ora tutto il Pd toscano si allinea: non ci saranno primarie, nè di partito  nè di coalizione,  per la candidatura alla presidenza della Regione Toscana, ma via libera alla ricandidatura dell’uscente Enrico Rossi.Dopo Renzi, com’era scontato, anche  il segretario regionale, Dario Parrini, ha annunciato di voler ricandidare Rossi, magari sottoponendo formalmente la decisione al voto dell’assemblea regionale, convocata per il 12 e 13 dicembre.

La scelta, che sembra ormai scontata, dovrà essere  ratificata da una maggioranza dei tre quinti dei 500 membri dell’assemblea, quindi almeno 300 votanti. “La mia idea – ha spiegato Parrini – è che si debba andare in questa direzione. Penso che abbiamo tutte le carte per iniziare la discussione con una valutazione positiva del programma svolto in questa legislatura, che ha visto una serie di riforme importanti non concluse”. Il segretario regionale ha ricordato come “il livello di consenso di cui gode il presidente sia alto: nelle classifiche di gradimento è spesso nei quartieri alti, anzi ultimamente al primo posto”. Parrini ha sottolineato che saranno presenti 80 candidati nelle liste del Pd per il Consiglio regionale, e che il partito non si avvarrà del listino bloccato: “Chi vuol far contare i cittadini sceglie di non farlo, come ha scelto il Pd”.

La nuova legge elettorale toscana, ha osservato il segretario, “aumenta il potere di scelta degli elettori”, per cui “la polemica sul no alle primarie è strumentale e infondata”: la direzione regionale, ha spiegato, approverà un regolamento per le candidature al consiglio regionale, dove saranno stabiliti i quorum da raggiungere per essere sottoposti al voto della direzione provinciale.

pd, primarie, regione toscana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741