Teatro della Pergola da sabato 29 novembre a lunedì 1

Firenze: agli «Amici della musica» Trifonov, il Quartetto Casals e Sol Gabetta

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Sol Gabetta

La violoncellista argentina Sol Gabetta

FIRENZE – Tra Teatro della Pergola e Saloncino, gli «Amici della Musica» hanno in cartellone ben tre concerti, fra sabato 29 novembre e lunedì 1 dicembre. Gli interpreti sono tutti giovani, ma già famosi a livello internazionale:  sabato il pianista russo Daniil Trifonov, ventitré anni appena, ma già osannato da ascoltatori dalle indubbie competenze; domenica lo spagnolo Quartetto Casals e lunedì la fascinosa e raffinata violoncellista argentina Sol Gabetta, in duo col pianista finlandese Henri Sigfridsson.

Daniil Trifonov

Daniil Trifonov

Daniil Trifonov compare per la prima volta nei programmi degli «Amici della Musica» di Firenze. Del suo tocco la grande pianista Martha Argerich ha detto che vi convivono «tenerezza e aspetti demoniaci». In programma, la «Fantasia e Fuga» BWV 542 di Bach rivisitata da Liszt, la «Sonata n° 32 in do minore op. 111» di Beethoven e i 12 «Studi d’esecuzione trascendentale» di Liszt.

Il programma del  Quartetto Casals rintraccia i segni della lezione di Bach (e soprattutto della forma musicale da lui perfezionata, la fuga) nella classicità viennese. Pagine di Mozart nate dalla frequentazione con il barone van Swieten (grande cultore di Bach), come le cinque delle Fughe KV 405 (trascritte dal «Clavicembalo ben temperato» di Bach) e il grandioso «Adagio e Fuga» KV 546, capolavoro di rigore e al tempo stesso di audacia espressiva. Di Mozart vengono proposti anche il giovanile Quartetto KV 168 e il più maturo Quartetto KV 387, chiuso da una smagliante fuga che ancora una volta omaggia Bach e primo dei quartetti dedicati ad Haydn, autore del Quartetto op. 20 n. 5 che completa un programma rivelatore della fitta rete di dialoghi che percorrono la storia della musica.

Sol Gabetta, artista dalla musicalità generosa e raffinata, amatissima dal pubblico e chiamata come solista dalle maggiori orchestre del mondo (per esempio i Wiener e i Berliner), col pianista Henri Sigfridsson esegue alcune pietre miliari della letteratura per violoncello e pianoforte: le Sonate op. 5 n.1 e op. 102 n.1 di Beethoven, che rappresentano i due estremi del percorso artistico del compositore in questo genere, e la celeberrima Sonata op. 38 di Brahms, sorta di ballata dal lirismo malinconico. In chiusura, la raramente eseguita, benché gradevolissima, «Fantasia su arie russe op.13» del belga Adrien-François Servais (1807-1866), che Berlioz definì il “Paganini del violoncello”, nome ben noto ai violoncellisti per essere stato il primo a dotare il suo strumento del puntale. Il violoncello con cui si esibisce Sol Gabetta è un preziosissimo Giovan Battista Guadagnini del 1759.

Teatro della Pergola (via della Pergola 18/32, Firenze)

Sabato 29 Novembre 2014, ore 16: DANIIL TRIFONOV (pianoforte); il virtuosismo trascendentale di Beethoven e Liszt

 

Saloncino del  Teatro della Pergola (via della Pergola 18/32, Firenze)

Domenica 30 Novembre, ore 21: Il QUARTETTO CASALS per Mozart e Haydn (ispirati da Bach)

 

Saloncino del  Teatro della Pergola (via della Pergola 18/32, Firenze)

Lunedì 1 Dicembre,  ore 21: il violoncello di SOL GABETTA per i capolavori di Beethoven e Brahms

 

Info:  Amici della Musica Firenze, tel. 055608420, www.amicimusica.fi.it, info@amicimusica.fi.it

Tag:,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: