È Issad Rebrab, 70 anni

Piombino, acciaierie Lucchini: arriva il patron di Cevital. Incontrerà gli operai e Enrico Rossi

di Redazione - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Issad Rebrab, fondatore e presidente di Cevital

Issad Rebrab, fondatore e presidente di Cevital

PIOMBINO – Salvo contrordini dell’ultim’ora, il presidente e fondatore del gruppo industriale algerino Cevital, Issad Rebrab, arriverà domani 4 dicembre a Piombino per incontrare i lavoratori delle acciaierie Lucchini. Che ancora per poco si chiameranno così. Di ieri, infatti, il via libera definitivo, dal ministero dello Sviluppo economico, alla cessione dell’impianto siderurgico toscano a Cevital, che si è aggiudicata la preferenza del commissario straordinario, Piero Nardi, nonché della stessa Lucchini, per rilevare e rilanciare le acciaierie.

L’acquisizione da parte di Cevital della Lucchini sarà dunque domani all’attenzione dei lavoratori: la rsu ha indetto due assemblee, una dalle 9 alle 10 e un’altra dalle 15,30 alle 16,30. I rappresentanti degli operai approfondiranno le questioni legate alla ripresa dell’attività in un incontro già fissato con il commissario Nardi.

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sarà invece venerdì prossimo a Piombino per incontrare proprio il presidente di Cevital, Issad Rebrab. Ieri il governatore toscano aveva salutato positivamente il via libera del ministero dello Sviluppo economico alla cessione della Lucchini a Cevital, ricordando che le istituzioni, «Regione in testa», hanno investito 270 milioni tra porto e infrastrutture per rendere Piombino più competitiva.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.