Alghero, neonato rischia la vita: prelevato da Pisa con un C-130 dell’Aeronautica Militare

Un aereo militare C-130J dell'Aeronautica italiana
Un aereo militare C-130J dell’Aeronautica italiana

PISA – Un bimbo di Alghero, di appena un mese, nato prematuro e in imminente pericolo di vita, è stato soccorso, oggi 5 gennaio, e trasportato d’urgenza al pediatrico Gaslini di Genova con un aereo C-130J dell’Aeronautica Militare decollato da Pisa.

La richiesta di trasporto aereo eccezionale si è resa necessaria per assicurare al piccolo paziente immediate cure mediche specialistiche necessarie a salvargli la vita. Ed è pervenuta dalla Prefettura di Sassari alla Sala Situazioni dell’Aeronautica Militare, che ha disposto il decollo immediato di un C-130J della 46ª Brigata Aerea di Pisa.

Il C-130 è l’unico velivolo, in Italia, in grado di caricare a bordo un’ambulanza per questo tipo di trasporti sanitari, effettuati per pazienti che necessitano di particolare assistenza.

L’Aeronautica Militare, ricorda oggi la Forza armata, svolge i trasporti sanitari d’urgenza con i velivoli da trasporto della 46ª Brigata Aerea di Pisa, C-130J e C-27J anche utilizzando, se necessario, la speciale barella ATI (Aircraft Transport Isolator) che è in grado di trasportare in sicurezza pazienti ad alto rischio di contagio (anche infetti dal virus Ebola), con i velivoli del 31° stormo, con gli elicotteri HH-3F del 15° Stormo di Cervia (RA), con i Piaggio P-180 del 14° Stormo di Pratica di Mare (Roma) e con gli elicotteri AB-212 delle squadriglie SAR (Search and Rescue) dislocate sul territorio nazionale.

genova, neonato, pisa, sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080