Soprattutto nei settori dell'hospitality e dell'information technology

Lavoro: ecco le professioni più richieste per il 2015

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Information technology

Information technology

ROMA – Aggiorniamo le nostre periodiche indicazioni sulle professioni più richieste sul mercato del lavoro mondiale con le prospettive per questo 2015. Emergono i professionisti digitali, ma anche gli esperti di marketing e comunicazione, di biotech e ingegneria.

MOTORE DI RICERCA – Sono queste le figure più ricercate in rete dalle aziende italiane ed europee secondo i dati di Face4Job, il motore italiano che mappa tutte le offerte online presenti nei siti delle aziende, oltre 190 milioni in questo momento, e attraverso il quale hanno trovato lavoro fino ad adesso duemila giovani. Il 18,86% delle posizioni aperte sul totale della domanda interna riguardano il settore Tecnology/IT, il settore turismo e ristorazione cerca il 15,79% delle figure, seguono il settore commerciale e vendite con il 9,6% del totale della domanda e il retail con il 7,29%. In cima alle richieste nel settore It ci sono sviluppatori, software engineer, It e data architect, sistemisti. In questo ambito molti gli annunci anche per le figure legate al web, dall’analista, ai content editor, alle vendite con la figura dell’e-commerce manager, e al biotech con il responsabile di laboratorio e i biologi semplici.

CINA E INDIA – Ad oggi, secondo le stime del sito Face4Job che rileva sul web le posizioni aperte direttamente dalle sezioni «Careers» delle aziende, sono oltre 190 milioni le posizioni di lavoro aperte nel mondo. Le opportunità più numerose si trovano nelle nazioni del Bric. La Cina con ben 54.485.897 posizioni aperte è in testa, seguita a stretto giro dall’India, con quasi 48 milioni di ricerche attive, e al quarto posto il Brasile con oltre 13 milioni. Al terzo posto agli Stati Uniti con 17.970.505, mentre l’Eurozona si mantiene pressoché stabile con 19.235.669 (-2.12%) opportunità lavorative rispetto all’ultima rilevazione di novembre. L’Italia invece è in calo, scendendo a 994.160 posti vacanti (-25,78%).

HOSPITALITY – A livello globale le professioni più ricercate sono quelle legate all’accoglienza, all’hospitality e alla ristorazione, pari al 52,71% del totale. Al secondo e al terzo posto il settore Technology/IT (10,36%) e l’Engineering & Manufacturing (8,50%). Le professioni del futuro saranno quelle legate al mercato dei Big Data, che in Italia, anche nel 2014, si è confermato in forte espansione con un trend di crescita del +25%. Il web analist e il web e-commerce manager sono le figure ad oggi più ricercate in questo settore.

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: