Fu inaugurato dal cardinale Florit e dal sindaco La Pira

Firenze, gran festa per i 60 anni del Circolo Everest al Galluzzo

di Redazione - - Cronaca

La sede del Circolo Everest al Galluzzo

La sede del Circolo Everest al Galluzzo

FIRENZE – Compie 60 anni il «Circolo Everest» del Galluzzo a Firenze, l’iniziativa collegata alla chiesa di San Giuseppe. Tutti lo hanno sempre chiamato «il Circolino» frequentato oggi come allora da tanta gente, non solo del luogo ma anche da fuori.

Nato come «Circolo Movimento Cristiano Lavoratori Everest», è una delle associazioni più note a Firenze che si trova in via Volterrana 4 al Galluzzo, limitrofa alla parrocchia. Venne inaugurato nel 1954, quando ancora non era ancora terminata la costruzione della chiesa, dal cardinale Ermenegildo Florit (allora arcivescovo di Firenze) e da Giorgio La Pira, che fu sindaco della città dal 1951 al 1957 e quindi dal 1961 al 1964. Il nome «Everest» gli fu dato come simbolo di impegno e di ascese spirituali. Lo guidò per oltre 20 anni fino alla sua morte don Serafino Ceri, parroco di San Giuseppe.

Per celebrare la ricorrenza è stata organizzata una mostra di foto con le immagini della costruzione del circolo, delle iniziative sportive realizzate e dei volti storici di questa realtà che comprende anche un teatro con una programmazione inserita nel carnet di spettacoli fiorentini.

Uno dei locali è dedicato alle «memorabilia», oggetti e ricordi che riguardano il calcio, la pallavolo, il trofeo ciclistico che porta il nome di Nicola Pistelli, oltre video e foto delle iniziative promosse dal circolo. Tra le iniziative anche, sul piazzale della chiesa, una mostra di auto, moto e bici d’epoca.

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.