Le interviste di Roma-Fiorentina

Montella: «Grande vittoria. Salah come Messi. Ora voglio continuare a vincere in campionato!»

di Niccolò Di Pietro - - Sport

 

Roma-Fiorentina, Alonso esulta per il gol: il secondo della partita

Roma-Fiorentina, Alonso esulta per il gol: il secondo della partita

ROMA – Il sacco di Roma è perpetrato ad opera dei lanzichenecchi in maglia viola. Anzi bianca, per questa trasferta europea, dal sapore molto italiano. Dopo lo zero-tre travolgente, il Montella in versione Carlo V si presenta: «Vogliamo vincere ancora. Le due vittorie di Roma sono state entrambe molto meritate sul campo. La squadra è cresciuta moltissimo in personalità, è un grande vantaggio. Anche a Parma la squadra fece una partita di personalità, solo la stranezza del calcio ce la fece perdere; ma ero tranquillo già allora». Troppo facile stasera? Montella non ci sta. «Le situazioni vanno anche create. Sul secondo gol, ad esempio, è Alonso a trovarsi in quella posizione, a pressare il portiere, lui che è un terzino. La Fiorentina ha giocato un grandissimo primo tempo. Gli episodi ci hanno aiutato e li abbiamo cambiati in occasioni positive. Dopo l’uno a uno dell’andata ho cercato di vedere il lato positivo della cosa; non siamo abituati a gestire i risultati, il fatto che dovessimo venire qua per fare gol, per vincere l’ho visto come uno stimolo. La squadra è maturata, l’inizio di partita mi è piaciuto particolarmente perché la squadra ha giocato a viso aperto, con personalità e carattere, in uno stadio difficile. Non c’è tanto tempo per gioire, ora ci aspetta il campionato, dove abbiamo qualcosa da dire. Conoscendo le caratteristiche della mia squadra, credo possiamo giocare solo così. Non sappiamo difendere e basta, non possiamo rinunciare al nostro gioco. Comunque dobbiamo dimenticare le vittorie per inseguirne di migliori». E sull’ennesima buona prova dell’egiziano Salah: «Nel cambio con Cuadrado ci abbiamo guadagnato? Le sue caratteristiche le conoscevamo. Forse solo Messi è più veloce di lui palla al piede. E poi chissà, magari dall’anno prossimo ci troviamo in squadra Cuadrado ancora, insieme a Salah». Difficile mantenere calma e distacco.

VALERO Il capitano spagnolo serafico a fine gara: «Siamo in un buon momento, dobbiamo approfittare di queste situazioni. Adesso dobbiamo continuare a lottare su tutti i fronti: vogliamo arrivare alla finale di coppa Italia, così come più avanti possibile in Europa league e se possibile arrivare in Champions». Passato il momento in cui la stagione sembrava prendere una brutta piega? «Sembravamo in crisi ma eravamo tranquilli, consapevoli che siamo una squadra buona, che non lotta per il campionato ma che può dire la sua». Gli fa eco Rodríguez, difensore sempre più goleador. Sua la prima rete. Calcio di rigore, gol. Anzi no, va ribattuto perché Babacar entra in area prima del tempo. Al secondo tentativo la palla è ancora dentro. «Non è facile calciarne uno, figuriamoci due – scherza il viola -. Abbiamo tanti giocatori che possono giocare, vogliamo continuare su tutti i fronti, la mentalità è quella di cercare di vincere sempre. Tutte le squadre hanno un momento di calo, ma noi abbiamo continuato con il nostro gioco e dopo Parma i risultati sono arrivati. Sappiamo che non è facile arrivare in finale, ma dobbiamo pensare partita per partita. L’ambiente è buono, siamo un bel gruppo, tutti lavorano bene e si vede in campo, si può giocare tranquilli. La Roma ha giocatori bravi però noi siamo in questo momento più forti».

 

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: