giovedì 2 e venerdì 3 aprile

Firenze: due «Stabat Mater» per la settimana santa

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Spettacolo

Speranza Scappucci

Speranza Scappucci, che dirige lo «Stabat Mater» di Pergolesi al Teatro Verdi giovedì 2

FIRENZE – Tanto al Teatro Verdi quanto all’Opera di Firenze si esegue uno «Stabat Mater» nella settimana santa: al Verdi quello di Giovan Battista Pergolesi (giovedì 2), all’OF quello di Gioacchino Rossini (venerdì 3).

Al Teatro Verdi, sul podio dell’Orchestra della Toscana, c’è per la prima volta Speranza Scappucci, sempre più richiesta sulla scena internazionale. Nominata “nuovo artista del mese” lo scorso novembre da «Musical America», ha debuttato da poco a New York con una produzione de «Il turco in Italia» con la Juilliard School Lincoln Center e sarà prossimamente anche alla Wiener Staatsoper di Vienna. Le voci quelle del soprano Laura Claycomb, considerata una delle miglior interpreti delle Sinfonie di Mahler, e del giovane mezzosoprano Gaia Petrone. Vi eseguono lo «Stabat Mater» di Giovan Battista Pergolesi, ultima opera dello sfortunato quanto geniale compositore (1710-1736); composto su una sequenza attribuita a Jacopone da Todi, è uno dei più toccanti capolavori della musica sacra, tant’è che Vincenzo Bellini diceva di non poterlo suonare al pianoforte senza piangere. La sua bellezza sfolgorante fu apprezzata anche da Bach, che se ne fece trarre una copia personale, e Rossini esitò a lungo, prima di comporre il suo, perché riteneva quello di Pergolesi troppo sublime per poterlo eguagliare.

Però lo compose, a partire dal 1831 (per il prelato spagnolo Don Manuel Fernández Varela), e fu eseguito per la prima volta nella sua versione definitiva il 7 gennaio 1842 al Théâtre-Italien di Parigi. Lo «Stabat Mater» di Rossini si ascolta venerdì all’Opera di Firenze nella versione di Carl Czerny per soli, coro e pianoforte a quattro mani, interpretato dal Coro del Maggio Musicale diretto da Lorenzo Fratini, con  le voci soliste di Eloisa Deriu (soprano), Veta Pilipenko (mezzosoprano), Leonardo Sgroi (tenore), Nicolò Ayroldi (basso); gli accompagnatori sono Andrea Severi e Leonardo Andreotti.

Teatro Verdi (via Ghibellina 99, Firenze), giovedì 2 aprile ore 21: Giovan Battista Pergolesi, «Stabat Mater» in fa minore per soprano, contralto, archi e basso continuo. Biglietti e info sulle altre date toscane: 055 21.23.20 e  www.teatroverdionline.it

Opera di Firenze (Piazza Vittorio Gui / Viale Fratelli Rosselli, 7), venerdì 3 aprile ore 20.30: Gioacchino Rossini, «Stabat Mater» per soli, coro a quattro voci miste e orchestra, versione per coro e pianoforte a quattro mani. Info e biglietti (posti unico 20 euro) sul sito dell’Opera di Firenze

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.