I dati di Regione e Vigili del Fuoco

Toscana, 303 incendi in 8 mesi nel 2015. Distrutti 226 ettari di boschi

di Redazione - - Cronaca

Incendio sui monti pisani

Incendio sui monti pisani

FIRENZE – In tutto sono stati 303 in 8 mesi gli incendi, molti dei quali dolosi, che quest’anno (fino a Ferragosto) hanno colpito boschi e colline della Toscana. E’ andata in fumo una superficie boscata di circa 226 ettari. Lucca è stata la provincia più colpita, sia per numero di eventi, 55, che per superficie boscata interessata dalle fiamme, quasi 95 ettari.

I dati sono stati resi noti oggi, 20 agosto, dall’assessore toscano all’Agricoltura e foreste, Marco Remaschi insieme al comandante regionale del Corpo forestale dello Stato, Giuseppe Vadalà, e al presidente del Coordinamento volontariato toscano, Mirko Scala.

Analizzando i dati sugli incendi degli ultimi 5 anni, è stato spiegato, il 2015 è in linea con il 2011 per numero di eventi, ma la superficie boscata è diminuita del 18% (275 ettari contro i 226 attuali). Il 2013 e 2014 sono stati caratterizzati da condizioni meteoclimatiche particolarmente sfavorevoli agli incendi e per questo i dati sono molto inferiori rispetto alla media del quinquennio (378 ettari) riguardo alla superficie boscata brucata: rispettivamente 36 e 37 ettari.

Il 2012, all’opposto, si è rivelato l’anno più critico con 593 eventi e quasi 1500 ettari di superficie percorsa dal fuoco. Il comandante Vadalà ha espresso soddisfazione per «i risultati ottenuti dai nostri reparti nella prevenzione e nella repressione dei crimini degli incendi boschivi. Intervenendo su oltre 130 incendi, le attività tecnico-scientifiche di repertazione, abbinate alle indagini condotte sul campo, hanno permesso di accertare ben 63 illeciti e di segnalare all’autorità giudiziaria 9 incendiari».

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: