Skip to main content

Agnese Renzi: le polemiche futili sul costoso maglione by Scervino

agnese

ROMA – Agnese Landini Renzi, moglie del premier, è stata inquadrata in un angolo mentre il marito, quasi in lacrime, pronunciava il discorso di dimissioni a Palazzo Chigi. Ma quell’inquadratura ha sollecitato molti commenti, anche malevoli, sull’abbigliamento della signora. Che era stata «accusata» di avere indossato per andare a votare al referendum e poi per il discorso d’addio del marito un gilet a collo alto e perline di Ermanno Scervino (è il suo stilista preferito per le grandi occasioni, ma nella vita di tutti i giorni mette camicette e jeans), dal costo di 730 euro. Sui social i commenti sono feroci: da «Non si è cambiata per tutto il giorno» a «Come può una insegnante permetterselo?». Ma in fondo sono solo fatti suoi.

Premesso che spesso gli stilisti offrono proprie creazioni a personaggi più o meno famosi per farsi pubblicità (Scervino ne ha avuta a iosa grazie alla moglie prima del sindaco e poi del premier) i commenti in rete sono rivolti soprattutto al prezzo del top.

Si tratta di polemiche futili e anche ingiuste: lasciamo la signora Renzi al suo lavoro di professoressa e al suo ruolo di madre e non trasferiamo su di lei l’antipatia che suscita il marito, non mi sembra che lo meriti.

Agnese, gilet, polemiche, renzi, Scervino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741