Dopo un'attesa durata 18 anni

Firenze: bypass Mantignano-Ugnano aperto da Nardella e dall’ingegner Tomasi di Autostrade per l’Italia (Foto)

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Economia, Top News

Stampa Stampa

L’inaugurazione di via Santa Berta, by pass di Mantignano-Ugnano (Foto Palinko/Gilda)

FIRENZE – Figurava nel piano di Palazzo Vecchio dal 1999, il bypass di Mantignano-Ugnano. E’ stato inaugurato oggi, 28 aprile, dal sindaco di Firenze, Dario Nardella, e dall’ingegner Roberto Tomasi di Autostrade per l’Italia. Si tratta di via Santa Berta, un chilometro e mezzo di nuova strada destinata a migliorare la vivibilità dell’abitato di Mantignano-Ugnano, di cui è stato inaugurato il primo tratto. Al taglio del nastro anche il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, gli assessori alla mobilità Stefano Giorgetti, all’urbanistica Giovanni Bettarini e alla toponomastica Andrea Vannucci e l’ingegner Alberto Selleri, sempre di Autostrade per l’Italia oltre a molti abitanti della zona.

«Quest”anno inauguriamo un poker di opere molte attese in città – ha detto Nardella -. Iniziamo oggi con il by pass di
Mantignano-Ugnano, un intervento di cui si parlava da 20 anni e sulla quale abbiamo dato una decisa accelerazione. Questa strada dà una risposta ai problemi del traffico di attraversamento che finora utilizzava le strade del centro abitato con tutto quello che ne conseguiva a livello di qualità della vita degli abitanti. Oggi apriamo il primo importante tratto, ma nei prossimi mesi la strada sarà completata fino a via Canova».

Per quanto riguarda le altre opere del genere in programma in città, il sindaco ha confermato fra maggio e giugno l’apertura del by-pass del Galluzzo, sempre a giugno quella del primo parcheggio scambiatore
autostrada-tramvia a Villa Costanza, Scandicci, mentre a settembre sarà la volta del by-pass di Cascine del Riccio.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.