La Germania il paese che ha accolto di più

Migranti: nel 2016 in Europa sono stati accolti 710.400 rifugiati. Oltre la metà siriani

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

ROMA – Un’interessante statistica pubblicata sul quotidiano cattolico Avvenire, che naturalmente fa il tifo per migranti e rifugiati, ci svela i numeri dell’invasione in atto in Europa e in Italia.

In tutta l’Ue, secondo Eurostat, sono raddoppiate nel 2016 le concessioni d’asilo: in 19 Paesi membri accolti 710.400 mila rifugiati. In testa i siriani, seguiti da iracheni ed afghani. Sono così raddoppiati in Europa i migranti che ottengono la protezione internazionale e lo status di rifugiato  (710.400 mila richiedenti asilo), più del doppio rispetto all’anno prima.

Più della metà dei migranti che hanno ottenuto asilo è siriana, con 405.600 persone pari al 57% del totale. Seguono iracheni (65.800 pari al 9% del totale) e afghani (61.800 pari al 9%). Il Paese che nel 2016 ha dato protezione a più persone è stata la Germania (445210, il triplo del 2015), seguita da Svezia (69.350, il doppio de12015), Italia (35.450, 20%), Francia (35.170, 35%), Austria (31.750 79%) e Paesi Bassi (21.825, 28%).

In rapporto alla popolazione, la Germania è tra quelle che ha fatto lo sforzo maggiore, accogliendo 5.420 richieste di asilo per milione di abitanti, oltre nove volte le 585 dell’Italia, le 525 della Francia e le 150 della Spagna. Batte tutti la Svezia, che ha accolto 7.040 richieste di asilo per milione di abitanti. Spicca il numero di siriani accolti dalla Germania: sono 294.710, pari al 66% del totale nazionale (seguiti da 48.830 iracheni e 39.270 afghani) e a oltre il 70% del totale europeo. In Italia, invece, i migranti che hanno ottenuto asilo sono in maggioranza nigeriani (4.610,  il 13%), pakistani (4.300, il 12%) e afghani (4mila o 1’11%).

In Italia, rileva Eurostat, furono presentate 121.200 richieste di asilo (circa i110% di tutte le richieste alla Ue). Rispetto al 2015 le richieste di asilo del 2016 sono aumentate del 46%. Secondo la Commissione Nazionale italiana per il Diritto d’Asilo, le richieste nel primo trimestre 2017 sono aumentate del 60% rispetto allo stesso periodo del 2016. Dal primo gennaio 2017, 16.360 domande d’asilo sono state esaminate dalle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale: il 9% dei richiedenti asilo ha ottenuto protezione internazionale, il 9% protezione accessoria, il 23% protezione umanitaria, il 54% delle domande è stato respinto. Al 10 marzo 2017 119.460 domande devono ancora essere esaminate dalle Commissioni Territoriali.

Per quanto riguarda gli arrivi, inoltre, nei primi tre mesi del 2017 sono giunti in Italia via mare 24.515 migranti, di cui 11.075 nel solo mese di marzo ( 29% rispetto allo stesso periodo de12016). 1190% dei migranti arrivati in Italia nel 2016 è partito dalla Libia, il 7% dall’Egitto. Nel 2016 le principali nazionalità dei migranti arrivati in Italia furono nigeriani (più di 37mila) ed eritrei (più di 20mila). Nel 20171e principali nazionalità dichiarate dai migranti al loro arrivo in Italia sono: Guinea (13%), Nigeria (12%), Bangladesh (11%), Costa d’Avorio (10%), Gambia (9%), Senegal (8%), Marocco (5%), Mali (5%), Somalia (3%), Eritrea (2%).

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: