Il dubbio sull'esposizione in Liguria

Modigliani in mostra a Genova: l’esperto Pepi sospetta altre teste (false) di Modì

di Redazione - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Il terzetto che realizzò la burla dei falsi Modigliani a Livorno

Il terzetto di studenti che, nel 1984, realizzò la burla dei falsi Modigliani a Livorno

CRESPINA (PISA) – Carlo Pepi, critico d’arte e grande esperto di Modigliani attacca: «Stanno tutti zitti e buoni. Ma la mostra su Modigliani a Genova andrebbe rivista perché secondo me ci sono almeno 13 opere dubbie. Inoltre tre dipinti a doppia firma sono male attribuiti, oltre che all’autore Kisling anche a Modigliani, che invece non c’entra nulla se non per esservi riprodotte delle sue opere. Perché i grossi espertoni continuano a non intervenire?».

Pepi, ex fondatore e direttore di Casa Natale Modigliani, aggiunge: «Il mio invito è di verificare le opere che sono state e riunite nell’allestimento, perché ho la certezza che ce ne siano parecchie non autentiche». Nel 1984 Pepi fu l’unico a non credere all’autenticità delle 3 teste ritrovate nei fossi di Livorno attribuite a Modigliani e che poi risultarono una burla di studenti: «Non è difficile accorgersi che ci sono diversi falsi in mostra a Genova. Mi è bastato vedere il catalogo».

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.