Disperato e vano il volo dell'elisoccorso 118

Arezzo: bambino di 5 anni muore cadendo in piscina. Congestione. E’ spirato prima di arrivare al Meyer

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Elicottero del 118

Un elicottero del 118

AREZZO – Hanno lottato disperatamente, medici e infermieri dell’elisoccorso del 188, ma non sono riusciti a salvare il bambino di 5 anni che, nel pomeriggio di oggi, 27 maggio, era caduto in acqua in piscina ad Arezzo. Secondo una prima ricostruzione, sarebbe andato in arresto cardiaco in seguito ad una congestione.

I genitori hanno subito dato l’allarme. Sul posto è giunta anche la polizia. I sanitari del 118 hanno preso in carico il piccolo che è stato poi trasferito all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze con l’elicottero dove però, si riferisce, è giunto già morto. Inutili i tentativi di rianimarlo compiuti dal personale di soccorso.

Il bambino, cinque anni, è morto, come detto, dopo un bagno in piscina. Era figlio di una coppia pakistana. Secondo le prime informazioni, il piccolo è andato in arresto cardiaco subito dopo il tuffo, nel primo pomeriggio a San Zeno,
frazione alle porte di Arezzo, nella piscina che serve alcune case in collina a due passi dalla città. Per cause che dovranno essere chiarite dagli inquirenti, il bambino sarebbe sfuggito al controllo della famiglia cadendo in piscina.
I familiari del piccolo hanno chiamato la polizia giunta sul posto con le sirene spiegate e, per non perdere tempo, il bimbo è stato fatto salire in auto per raggiungere l’ospedale di Arezzo. L’incrocio con l’ambulanza è avvenuto in via Romana e con il mezzo del 118 si il piccolo è stato portato al San Donato, dove nel frattempo era arrivato l’elisoccorso Pegaso. Il bimbo non ha mai ripreso conoscenza e le sue condizioni sono apparse da subito disperate. Sottoposto a massaggio cardiaco, prima dai genitori su indicazione del 118, poi intubato dai soccorritori che hanno continuato il massaggio cardiaco meccanico, è stato trasportato al Meyer di Firenze dov’è giunto purtroppo già morto. Sono in corso indagini per chiarire l’esatta dinamica dell’incidente ancora tutto da ricostruire.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.