Week End 23-24 settembre: le Giornate del patrimonio, «Corri la vita», musica, teatro, eventi

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Eventi, Musica, Sport

Stampa Stampa

La sala 35 della Galleria degli Uffizi, aperti sabato 23 a 1 euro dalle 19 alle 21.50

FIRENZE

Giornate del patrimonio – Promosse dal Ministero per i Beni e le attività culturali, anche quest’anno le Giornate europee del Patrimonio sabato 23 e domenica 24 settembre propongono eventi nel segno dell’arte e della cultura. Letture, concerti, eventi, proiezioni di film, esibizioni teatrali, in musei, biblioteche, sedi comunali ed archivi. Basterà pagare soltanto 1 euro per visitare alcuni dei luoghi più belli legati alla cultura italiana, anche dopo cena. Le Gallerie degli Uffizi propongono un programma di visite tematiche, individuali e accompagnate, che interesseranno gli Uffizi, la Reggia di Pitti e il Giardino di Boboli (visite gudate sabato pomeriggio e per tutto il giorno di domenica su prenotazione 7 euro, ridotto 3,50). Il programma di tutti le iniziative a Firenze e in Toscana, con gli orari dei singoli musei, è online sul sito del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

Corri la vita – Domenica 24 settembre c’è «Corri la vita», la manifestazione podistica che contribuisce alla raccolta fondi a supporto di iniziative specializzate nella cura, nell’assistenza e nella riabilitazione psico-fisica di donne malate di tumore al seno. Per la prima volta la partenza sarà dal Parco delle Cascine con ritrovo alle 9,30 in piazza Vittorio Veneto. Da qui partiranno anche la corsa non competitiva di 11 km e la passeggiata di 5,5 km con percorsi che si snodano tra i lungarni, il centro storico e le colline che circondano Firenze. Sconsigliabile l’uso dell’auto anche nelle zone liomitrofe, perché i partecipanti attesi sono circa 30.000.

«Bohème» e «Tosca» – Sabato 23 alle 20 al Teatro del Maggio (Piazzale Vittorio Gui, 1 / Viale Fratelli Rosselli) replica de «La Bohème». A dirigere l’Orchestra, il Coro e il Coro di voci bianche del Maggio Musicale Fiorentino nel capolavoro di Giacomo Puccini c’è Francesco Ivan Ciampa; nel ruolo di Mimì la giovanissima, ma già ben nota Maria Mudryak (che svettava sul secondo cast della «Traviata» a Pitti nel 2016); Rodolfo è Matteo Lippi, che nel ruolo debuttò quattro anni fa e ci si trova perfettamente a suo agio. Domenica 24 alle 15.30 c’è il terzo e ultimo titolo della rassegna settembrina «Passione Puccini», «Tosca». L’Orchestra e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino sono diretti da Valerio Galli; la protagonista è impersonata da Francesca Tiburzi, che ha debuttato nel ruolo all’Opera di Roma nel 2014. Cavaradossi è Stefano La Colla, già in carriera da un po’ (ha portato già il ruolo al San CArlo di Napoli, mentre alla Scala è stato Calaf nella «Turandot»); il perfido Scarpia è Angelo Veccia, per il quale il ruolo è un cavallo di battaglia (di fresco lo ha interpretato al Pucciniano di Torre del Lago). Biglietti da 10 a 80 euro, anche online senza diritti di prevendita sul sito del teatro (http://www.operadifirenze.it).

Ligabue al concerto di FirenzeLigabue – Ligabue sarà in concerto sabato 23 alle 21 al Mandela Forum di Firenze (Piazza Berlinguer / viale Paoli). Restano validi i biglietti emessi per il concerto saltato il 23 marzo. Insieme a Ligabue, suoneranno Luciano Luisi (tastiere, cori), Max Cottafavi (chitarre), Federico Poggipollini (chitarre elettriche, cori), Davide Pezzin (basso), Michael Urbano (batteria, percussioni), Massimo Greco (tromba e flicorno), Emiliano Vernizzi (sax tenore) e Corrado Terzi (sax baritono). Informazioni: 055.667566 – 02 53006501 www.bitconcerti.itwww.fepgroup.it

Tempo Reale Festival 2017 – Per il 10° Tempo Reale Festival sabato 23 settembre, alle 18 all’Istituto Francese (Piazza Ognissanti) Lezione di musica / La forme du son est une oreille, relatore François Bayle, introduce Lelio Camilleri (in lingua francese). Ingresso libero. Alle 21.30 alla Limonaia di Villa Strozzi (via Pisana, 77) concerto, regia del suono François Bayle. François Bayle,Voyage au centre de la tête [ Son Vitesse–Lumière #3 ] (1981), L’Oreille étonnée (2015), Cercles [ La Forme du temps est un cercle #5 ] (2001). Biglietto unico € 5 – info: www.temporeale.it tel. 055717270

Beer Craft Arena – Tre giorni dedicati ai cultori della birra artigianale, da venerdì 22 a domenica 24 settembre all’Ippodromo del Visarno; ingresso libero. Una sorta di hall of fame dei migliori birrifici italiani. Tra gli eventi in programma, domenica 24 settembre alle ore 16,30 “Sour beer e vini naturali, domande e risposte”, incontro/confronto tra due mondi diversi, ma con caratteristiche simili, sia dal punto di vista organolettico, sia per il modo di produzione, i vini naturali e le sour beer. A Beer Craft Arena si accede dal piazzale delle Cascine, vicino alla Facoltà di Agraria. Orari: venerdì 18-01, sabato 16-01, domenica 12-24.

Calcio storico alla Spiaggia – Una partita con le Vecchie Glorie del Calcio Storico in riva d’Arno chiude la stagione di Easy Living, lo spazio estivo distribuito tra piazza Poggi e la Spiaggia urbana sotto lungarno Serristori. Sabato 23 settembre appuntamento a ingresso libero. Qui confluirà il Corteo della Repubblica Fiorentina, dopo aver attraversato il centro storico partendo alle 16.30 da Palagio di Parte Guelfa, sul percorso via Porta Rossa, via Calimala, via Vacchereccia, piazza Signoria, via della Ninna, via de’ Neri, Corso Tintori, via de’ Benci, Ponte alle Grazie, Lungarno Serristori, Lungarno Cellini, piazza Poggi. A scendere in campo sul terreno sabbioso alle ore 18, saranno i Calcianti delle Vecchie Glorie del Calcio Storico Fiorentino insieme ai Calcianti dei Pompieri di Firenze. Il Magnifico Messere sarà Giovanni Verrecchia, patron del noto ristorante Perseus. Il ricavato degli ingressi, a offerta libera, sarà devoluto all’Ant.

Biennale dell’Antiquariato – A Palazzo Corsini (Via del Parione, 11), torna la Biennale Internazionale dell’Antiquariato dal 23 settembre al primo ottobre.  A partire da questa 30ma edizione potranno essere esposte opere realizzate entro il 1989. L’arco temporale viene ampliato, partendo dall’antico sino al contemporaneo storicizzato, per andare incontro alle esigenze di un collezionismo sempre più esigente e meno legato a etichette e datazioni. Tutti i giorni dalle ore 10,30 alle ore 20,00. Biglietti € 15, incluso il catalogo ufficiale della Mostra, €10 Gruppi organizzati (min. 12 persone, prenotazione obbligatoria), categorie convenzionate ( MCL, ARCI, TCI, FAI), i possessori del biglietto della Mostra «Il Cinquecento a Firenze». Gratuito Bambini di età inferiore ai 6 anni, visitatori con disabilità e accompagnatori, Soci AAI – Possessori VIP card Biennale. www.biaf.it

Firenze RiVista – Sabato 23 e domenica 24 c’è «Firenze RiVista», il festival delle riviste e web magazine fiorentini al Museo del Novecento (Piazza Santa Maria Novella, 10), dedicato all’editoria indipendente. Tra i molti appuntamenti delle giornate, sabato alle 9:30 La ricerca del linguaggio, incontro con l’Accademia della Crusca; alle 17:30 “Gli orizzonti del cinema italiano” coi registi Edoardo de Angelis e Sydney Sibilia; alle 21 “Il Museo Novecento a microfono aperto”, serata di letture nel chiostro. Domenica alle 10 “Vivere la città tra islam e politica” incontro con Francesca Borri e l’imam di Firenze Izzedin Elzir, alle 11 il “Workshop di cinema indipendente” con il collettivo John Snellinberg e Laura Catalano di 8 Production e per chiudere in bellezza alle 18 “Nero su bianco”, incontro con lo scrittore viareggino Giampaolo Simi. Programma completo su firenzerivista.it

Festa dei lettori XIII edizione – Dal 23 settembre al 2 ottobre torna la Festa dei lettori, la rassegna diffusa sulla promozione della lettura che prevede contemporaneamente in 65 città italiane più di 100 incontri culturali, tra presentazioni di libri, reading, concerti, approfondimenti, letture collettive, mostre fotografiche tematiche, spettacoli teatrali e laboratori. “SconfinaMenti” è il tema di quest’anno, per alludere alla possibilità della mente, attraverso la lettura, di andare oltre i consueti orizzonti. Eventi su www.presidi.org

Cirk Fantastik – Al Parco delle Cascine (Viale degli Olmi / Piazzale del Re) ultimi giorni della XII edizione del Cirk Fantastik. Sabato 23 alle 15:30 allo Chapiteau SIDE Dela Praka con Nois Um con musica suonata con strumenti inusuali come l’Hang (ingresso 10/8/6 €). Alle alle 18 presso lo Chapiteau SIDE Soralino con INBOX: spettacolo di Circo Giocoleria, equilibrismo, teatro, musica (ingresso 12/10/6 €). Alle 20 presso lo Chapiteau Baraka Olé Comedy della compagnia Paul Morocco (ingresso 15/12/6 €). Alle 22 allo chapiteau SIDE la replica di Laerte della compagnia My!Laika (ingresso 15/12/6 €). Chiude il programma del sabato LPM con Piti Peta Hofen show (replica – ingresso 10/6 €). Domenica 24 dalle 10 del mattino: Artisti in erba. Spettacoli con gli allievi delle scuole di circo. Nel pomeriggio repliche de gli spettacoli dei giorni precedenti. Chiude il programma: Baraka con Baraka Cabaret (ingresso 15/12/6 €). Tutti i giorni FuoriTenda con laboratori gratuiti di circo per bambini. Dettagli www.eliruxyzuli.it

Nuovi Cantieri Culturali Isolotto – Tre giorni di eventi a cura del Centro nazionale di produzione sui linguaggi del corpo e della danza di Virgilio Sieni, che vedono la partecipazione di 70 interpreti non professionisti di tutte le età. Sabato 23 alle 11 Galleria Isolotto, piazza dei Tigli Incontro “La grande zolla” di Albrecht Dürer Maria Antonia Rinaldi, alle 15 Laboratorio Hortus Paolo Basetti, Virgilio Sieni, alle 16.30 Hortus Performance con i partecipanti al Laboratorio Hortus, alle 17 Galleria Isolotto, piazza dei Tigli Incontro “Le jardinier Vallier” di Paul Cezanne Maria Antonia Rinaldi, alle 18.30 viale dei Bambini Performance per salvare olmi azione coreografica interpretata da cittadini e Cori Ensemble, alle 19,alle 20 e alle 20.30 Poesia, progetto Elisa Biagini (Olmo, Leccio), alle 19.15 Duetto Notturno Jari Boldrini, Maurizio Giunti (2ª parte) (Tiglio, Cedro, Leccio), alle 19.30  via dei Melograni Performance per piantare ippocastano azione coreografica interpretata da cittadini e Cori Ensemble, dalle 20.10 Coro Ritmico (progetto Scuola di Musica di Fiesole), danza. Info 055 2280525 | accademia@virgiliosieni.it  |  www.virgiliosieni.it

Musica alla 25 Aprile – Al Circolo Ricreativo Culturale 25 Aprile (Via Del Bronzino, 117), all’interno del ricco calendario di eventi legati alla prima edizione della manifestazione «In festa», sabato 23 settembre ore 21 «Taranta di sera buon ritmo si spera!», concerto con gli Italica (Francesco Cofone voce&chitarra, Egidio De Lorenzo chitarra, Antonio Mereu basso elettrico, Piero Masi percussioni, Ivan Maraia fisarmonica, Fabrizio Fuochi tastiere, Angela Benestà e Rosy Polimeni voce&danze). Domenica 24 settembre alle 21 la cantante Anna Maria Castelli (nella foto) presenta lo spettacolo di teatro-canzone «Se io ho perso…chi ha vinto?», accompagnata da Adriàn Fioramonti alla chitarra e Thomas Sinigaglia alla fisarmonica. Concerto e aperitivo 10 euro. Info e prenotazioni: 347 3621127.

Letizia FuochiLetizia Fuochi al Rigacci – Sabato 23 settembre dalle 19.30 alle 23.30 Festa della Birra al Circolo Rigacci  (via Baracca, 56), con menù da crucchi per l’occasione (crauti, patate fritte e arrosto, stinco …) accompagnato ad ampia selezione di birre e, dalle 21.15, concerto della cantautrice Letizia Fuochi, che ha appena ultimato un nuovo disco, il cui lancio fiorentino è previsto al Teatro Puccini per il prossimo 25 ottobre. Non improbabile che ne dia qualche assaggio durante la serata… Ingresso libero.

Mercati in musica – Al Mercato di Sant’Ambrogio sabato 23 settembre alle 20.30 concerto «Musica russa prima e dopo la rivoluzione d’ottobre (1917). Canti e arie popolari», all’interno della rassegna Mercati in musica.

Nextech festival – Sabato 23 gran finale del Nextech festival alla Fortezza da Basso, con una vera e propria maratona techno targata Drumcode, l’etichetta del producer svedese Adam Beyer. Biglietti dai 15 ai 50 €  + d.p. Preventite Boxoffice. Maggiori Informazioni: www.nextechfestival.com

Festival del Cinema d’Indonesia – Al Cinema La Compagnia (via Cavour, 50)  dal 22 al 24 settembre c’è il Festival del Cinema d’Indonesia. Sette film ma anche cibo e caffè: nel bistrò del cinema, sarà infatti possibile degustare piatti tipici di cucina indonesiana. (8€ > vino + 5 assaggi, 10€ > drink + 5 assaggi)

Festa del Salvino – Allo Spazio dei Chille nel Parco di San Salvi  Sabato 23 settembre dalle ore 17 Festa del Salvino. Ingresso libero. 100 Artisti di diversi linguaggi creano sul tema “Facite ammuina”. Come sempre, nella LRAC (Libera Repubblica delle Arti e delle Culture) sarà battuta una moneta, il Salvino, moneta dell’Arte e della Follia disegnata da Lanci… e tutto costerà un solo Salvino: opere d’Arte, performances, birra, panini.

Cascì-Nìc – Sabato 23 al Parco delle Cascine c’è Cascì-Nìc. Esperienza low cost alla riscoperta dei sapori tradizionali e della riappropriazione temporanea di uno spazio cittadino, vivacizzato da iniziative di varie Associazioni. Per partecipare al pic-nic è richiesto un contributo di 10 euro comprensivo di cestino del pranzo, tovaglietta e plaid fornito da Conad, main food sponsor dell’iniziativa. Il ricavato della vendita, detratti i costi, sarà devoluto a un’Associazione Onlus.

Baviera Fest – Dal 15 al 24 settembre nel giardino dell’Obihall si terrà «BavieraFest Firenze», tra musica, birra e cibo.

Visita all’acquedotto – Sabato 23 visite guidate all’acquedotto di Firenze inaugurato nel 1877. Punto focale della giornata, la mattina, è il serbatoio di Carraia presso l’Erta Canina. ore 9.00; ore 10.30; ore 12.00: tre turni di visita per l’Impianto di Carraia (ingresso dal Giardino Piero Filippi di Carraia, Erta Canina), preceduti da una introduzione sulla storia e la tecnica dell’acquedotto inaugurato nel 1877 curata dall’Associazione Bastioni. Per ogni turno max. 20 persone che il personale Publiacqua doterà di dispositivi adeguati a garantire la sicurezza. Per partecipare è necessario prenotarsi al numero 392.1650683. Saranno organizzati laboratori, giochi e brevi sketch teatrali sul tema acqua dedicati ai più piccoli (attività gratuite e ad accesso libero, organizzate da Water Right Foundation e Publiacqua).

Tenax – Sabato 23 settembre al Tenax (Via Pratese, 46) Secondo appuntamento del mese con Nobody’s Perfect. In consolle il poliedrico Levon Vincent ed i due fenomeni nostrani Herva e Dukwa per una notte all’insegna della house music. Apertura porte ore 22:30, ingresso 10 / 12 / 15 euro, vietato ai minori di 18 anni.

Sport in libertà al Quartiere 5 – Al PalaMattioli (via Benedetto Dei) festa «Sport in libertà». Sabato 23 e domenica 24 due giornate di prove e giochi con le società sportive del Quartiere 5 in collaborazione con Uisp Firenze. Esibizioni, anche in piscina, per avvicinarsi al mondo dello sport in allegria e senza ansia da prestazione. Chi, alla fine della manifestazione, avrà testato almeno 15 discipline, riceverà un premio di partecipazione. A partire dalle 16.30 di sabato esibizioni di scherma, tango, danza, karate e ginnastica artistica. I residenti del Comune di Firenze che si presenteranno con la bicicletta munita di luci di sicurezza, campanello, freni anteriore e posteriori funzionanti riceveranno una targa indelebile “Easy Tag” con iscrizione al registro italiano bici. Domenica, dalle 16 esibizioni di baseball, danza e ingresso gratuito in piscina ITI in via Caboto per provare “In piscina in famiglia”, servizio di balneazione libera riservata alle famiglie (prenotazioni entro sabato, tel. 055 410681).

All’improvviso Shakespeare – Nell’ambito del Festival Estate al Centro del mondo 2017 organizzato dal Q1 – Comune di Firenze sabato 23 e domenica 24 settembre va in scena presso la Chiesa Ex – Leopoldine, P.zza Tasso 7 «All’improvviso Shakespeare», progetto di Fabrizio Frittelli. Alle 21 Amleto, alle 22 Romeo e Giulietta. Ingresso libero.

Mostre – Dal 21 settembre 2017 al 21 gennaio 2018 Palazzo Strozzi ospita «Il Cinquecento a Firenze». Oltre settanta opere di artisti in dialogo fra loro. Ultimo pezzo d’una trilogia di mostre di Palazzo Strozzi a cura di Carlo Falciani e Antonio Natali, iniziata con Bronzino nel 2010 e Pontormo e Rosso Fiorentino nel 2014, la rassegna celebra un’epoca culturale segnata dalla Controriforma del Concilio di Trento e dalla figura di Francesco I de’ Medici, uno dei più geniali rappresentanti del mecenatismo di corte in Europa. Importante la campagna di restauri condotta in occasione dell’esposizione. Tutti i giorni inclusi i festivi 10-20, giovedì 10-23. Info 055 2645155, www.palazzostrozzi.org

Dopo Klimt, tocca a Leonardo, con la mostra-installazione «Da Vinci Experience», sorta di story telling per immagini dell’universo di Leonardo Da Vinci, ottenuta grazie alle multiproiezioni in video mapping, su nove grandi schermi e sulle architetture della navata di Santo Stefano al Ponte, di centinaia di immagini digitalizzate ad alta definizione, d’inserti video in full HD; sul tutto, una colonna sonora diffusa a 360° in Dolby surround. Fino a domenica 8 ottobre 2017.

Una selezione di pietre lavorate appartenute alla famiglia Medici, affiancata da un’esposizione di minerali naturali di rara bellezza provenienti dall’Italia e da tutto il mondo, è in mostra al Museo di Storia naturale dell’Università di Firenze, meglio noto come La Specola (via Romana, 17 Firenze – 1° piano). La mostra si intitola «Mineraliter. Pietre mirabili tra Medici e Natura» e resterà aperta fino al 31 dicembre. Il percorso ha inizio dalle origini del collezionismo rinascimentale per giungere  a mostrare la ricchezza scientifica ed estetica delle attuali collezioni mineralogiche del Museo. È esposta una selezione della collezione di pietre lavorate (coppe, vasi, oggetti ornamentali), per la maggior parte proveniente dal cosiddetto Tesoro dei Medici. La passione per l’arte dell’incisione di gemme e pietre dure, infatti, caratterizzò sempre la celebre dinastia, a cui si deve – per iniziativa di Ferdinando I – la fondazione dell’Opificio delle Pietre Dure nel 1588. Nell’esposizione alla Specola, fra gli altri preziosi oggetti, due coppe in diaspro e una coppa in giada nefrite appartenute a Lorenzo il Magnifico, come riporta l’incisione Laurmed. Ma anche la tazza in lapislazzuli a forma di conchiglia, citata dal Vasari, acquistata da Cosimo I nel 1563 dal celebre lapicida milanese Gasparo Miseroni o lo straordinario vaso a navicella in quarzo ialino, scavato e lavorato da un unico blocco, di manifattura fiorentina della fine del XVI secolo. Alcuni oggetti risalgono invece all’epoca lorenese, come la tabacchiera in malachite, montata in  oro, di manifattura spagnola, probabile dono per le nozze di Pietro Leopoldo di Lorena con Maria Luisa di Borbone. Orario: fino al 31 maggio da mart a dom. 9.30-16.30. Dal 1° giugno 10.30-17.30. € 6/3. Il biglietto comprende anche la visita alla Collezione Zoologica al 2° piano. Info e visite guidate: 055 2756444.

A Villa Bardini (Costa S. Giorgio, 2) dal 14 luglio al 7 gennaio c’è «Lloyd. Paesaggi toscani del Novecento». L’opera di Llewelyn Lloyd (1879 – 1949) in una mostra curata da Lucia Mannini . Sono raccolte 60 opere dell’artista provenienti da 27 diverse collezioni private di tutta Italia (specie da Firenze e Livorno, ma anche da Roma, Milano, Viareggio e Reggio Emilia) e da collezioni pubbliche come la Galleria di Arte Moderna di Roma, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, la Pinacoteca civica del Comune di Forlì, la Pinacoteca Civica “Foresiana” di Portoferraio (Isola d’Elba), la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e la Fondazione Livorno, le Gallerie degli Uffizi Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti. Orario: da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle ore 18.00). Lunedì chiuso. Fino al 23 ottobre al Museo Bardini (Via dei Renai, 37) c’è la mostra dedicata a Glenn Brown «Piaceri sconosciuti».

Fino al 1 ottobre c’è la mostra Ytalia, energia pensiero bellezza, promossa dal Comune di Firenze, organizzata da MUS.E e curata da Sergio Risaliti. Oltre cento opere alcuni dei maggiori artisti italiani del nostro tempo (Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Giulio Paolini, Alighiero Boetti, Remo Salvadori, Gino De Dominicis, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio, Domenico Bianchi) esposte al Forte di Belvedere (ingresso 3 euro) e in alcuni luoghi-simbolo della città (Palazzo Vecchio, Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi, Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, Giardino di Boboli, Complesso monumentale di Santa Croce, Museo Marino Marini, Museo Novecento).

Al Giardino di Boboli fino al 29 ottobre c’è «In Ordine Sparso», grande mostra di Helidon Xhixha che cerca di esplorare i concetti di caos e ordine attraverso una serie di imponenti sculture ed installazioni create con principi che vogliono essere affini alla sezione aurea.  L’artista è famoso per l’uso che fa dell’acciaio inox riflettente (un’opera è anche in Piazza San Firenze).

18 opere dello scultore Sauro Cavallini, spezzino di nascita, ma fiorentino e poi fiesolano d’adozione, hanno lasciato la casa-studio immersa negli olivi recentemente aperta alle visite e alle attività culturali, per dare vita ad artistiche “Intrusioni” (questo il nome della mostra diffusa) in alcuni dei luoghi simbolo dell’estate nel comune a nord di Firenze. Fino al 15 ottobre, 15 bozzetti in bronzo e ferro saranno ospitati all’interno del Museo Archeologico di Fiesole, un’opera in bronzo formata da due Titani inediti nel giardino antistante il Museo, mentre nella centrale Piazza Mino saranno collocate due grandi opere inedite, mai uscite dallo studio dell’artista.

SESTO FIORENTINO (FI)

Al Teatro della Limonaia di Sesto (via Gramsci 426) sabato 23 e domenica 24  settembre alle 21 Intercity/Teatro delle Donne presentano in prima assoluta «Un piede in paradiso» di Virginie Thirion, con Monica Bauco, Marcella Ermini, Vania Rotondi, diretto da Dimitri Milopulos, musiche originali Marco Baraldi, eseguite da Marco Baraldi (pianoforte) e Federico Ciompi (chitarra e fisarmonica), sartoria Silvana Castaldi, traduzione Francesca Moccagatta, aiuto regia Laura Agostini, assistente Enrico Sansone. Un bellissimo testo che racconta tre storie di vite sbandate e sconfitte, mantenendo però il racconto in bilico tra il tragico e il comico, svolazzando tra sentimenti profondi e cinismo, tra riflessioni importanti e sarcasmo per riuscire a trasmettere questo profondo disagio con leggerezza: perché la vita vera è già tanto difficile da affrontare. Biglietti 15 / 12 euro. Info www.teatrodellalimonaia.it

CALENZANO (FI)

«Avamposti Festival 2017» si chiude sabato 23 e domenica 24 settembre al Teatro Manzoni di Calenzano ( via Mascagni 18) con «Il disobbediente – Don Milani a San Donato» (sabato ore 21,30 e domenica ore 16,30 e 21.30 – biglietti 13/10/7/5 euro) produzione del Teatro delle Donne realizzata nel 50esimo della scomparsa del “prete scomodo”. Interi 13 € ridotti 10 € (over 60, under 25, Coop, Arci, ATC), ridotti 7 € per i residenti nel Comune di Calenzano, ridotti 5 € per gli iscritti ai corsi di formazione. Info www.teatrodelledonne.com  teatro.donne@libero.it 055 8877213; prevendita Circuito Box Office.

BARBERINO DI MUGELLO (FI)

A Barberino di Mugello sabato 23 e domenica 24 c’è InFiera, tradizionale fiera di Settembre con mercati e spettacoli.

PRATO

XV edizione di Contemporanea Festival a Prato. Sabato 23 alle ore 20 al Teatro Fabbricone e in replica domenica 24, alle ore 17 prima nazionale di «Empire», ultimo lavoro politico di Milo Rau, regista svizzero che in esclusiva per l’Italia porta a Prato attori rifugiati dalla Grecia, Siria e Romania per raccontare storie di tragedia artistica e reale, di tortura, fuga, sofferenza, morte e rinascita. Sempre sabato 23, in doppia replica alle ore 16 e alle 20.30, sul palco del Metastasio, Kate Mcintosh ripropone l’allestimento particolare di In Many Hands, un’avventura tattile cui il pubblico partecipa in prima persona sedendo attorno grande tavolo; i Kinkaleri alle 19.30 al Cassero medievale, indagano il paesaggio da due punti di vista contrapposti attraverso due visioni complementari con la prima nazionale di I’m ok (in replica fino al 26 settembre, vari orari); e, in replica fino al 24 settembre e dedicato ai bambini, alle ore 17 al Teatro Fabbrichino, va in scena Mini, un racconto per immagini e danza della Compagnia Tpo. Al Centro Pecci alle ore 22.30, l’arte performativa musicale va in scenaSynchre, una audio-video performance di Lorenzo Brusci e Luca Canciello. Domenica 24, oltre alle repliche di Milo Rau, Kinkaleri e Compagnia Tpo, al Teatro Magnolfi alle 19.30 c’è Massimiliano Civica; alle 21.30 allo spazioK si può assistere a una performance della coreografa svizzera Alexandra Bachzetsis e in doppia replica alle ore 21 e alle 22.30 presso l’Istitituo Lazzerini alla performance Symphony Device di Tempo Reale, che mette insieme teatro, suono e immagine integrando i processi post-industriali e guardando al recente passato del mondo analogico in modo da riflettere sul concetto di ecologia dei sistemi tecnologici.

PISTOIA

Appuntamento alle 18.00 presso la Galleria Vittorio Emanuele (via degli Orafi 54, Pistoia), dove i volontari del FAI Giovani Pistoia (Fondo Ambientale Italiano) accompagneranno i partecipanti alla riscoperta dell’ex cinema Eden, gioiello liberty fondato nel 1912 e in seguito convertito in spazio commerciale.

SAN GIMIGNANO (SI)

Domenica 24 settembre alle 18 concerto di chiusura del IX Festival Barocco di San Gimignano con «La Virtuosissima Donzella. Barbara Strozzi: le opere giovanili», nella cornice ideale del settecentesco Teatro dei Leggieri (piazza del Duomo, San Gimignano). Concerto monografico sulla compositrice veneziana Barbara Strozzi, una delle autrici più rappresentative ed enigmatiche della stagione d’oro del Barocco musicale italiano. Il concerto ripercorre, in particolare, le opere di esordio della Strozzi e gli anni della sua formazione, con un ensemble tutto al femminile, formato da Francesca Caponi, soprano, Costanza Redini, contralto, Rossella Giannetti, clavicembalo e Francesca Chiocci, viola da gamba.

LIVORNO

Terza edizione de Il senso del ridicolo, festival italiano diretto da Stefano Bartezzaghi sull’umorismo, la comicità e la satira, a Livorno dal 22 al 24 settembre. In tre giorni di eventi, mostre, proiezioni cinematografiche, laboratori per bambini e ragazzi, filosofi, scrittori, giornalisti, radio-star, letterati, storici dell’arte e del cinema e naturalmente comici,  si interrogheranno sul significato del riso e sulla straordinaria funzione illuminante dell’umorismo, della comicità e della satira. Ospitato nella cosidetta zona della Venezia, il festival si svolge tra piazza del Luogo Pio, piazza dei Domenicani, la Bottega del Caffè, la Fortezza Nuova, il teatro Vertigo, il teatro Goldoni.

LUCCA

I Rolling Stones vengono a Lucca a chiudere il Summer Festival sabato 23 settembre, in unica data italiana. Il palco è stato allestito lungo le mura. Innumerevoli le restrizioni e le deviazioni per la circolazione (di cui si è gia detto su Firenze Post). Biglietti esauriti dopo 15 minuti di prevendita: possibile trovarli solo, via facebook, da chi è costretto a rivendere (ma occhio alle truffe). I bagarini chiedono anche 1000 euro. Deviazioni del traffico e divieti in quantità.

Tag:, , , , , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.