Da sabato 7 a lunedì 9 ottobre 2017

Firenze: torna il «Campus della Musica» al Teatro del Maggio

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Musica

Il pubblico al Campus della Musica 2016 (foto di Francesca Nardoni)

FIRENZE – Il «Campus della Musica» torna a Firenze da sabato 7 a lunedì 9 ottobre con una quarta edizione ricca di incontri, corner, workshop, concerti e colloqui (iscrizione gratuita; prenotazione obbligatoria sul sito  www.campusdellamusica-firenze.com).

Anche quest’anno sarà al Teatro del Maggio (che per le rpime tre edizioni si chiamava Opera di Firenze), che a partire da sabato 7 ottobre ospiterà centinaia di affezionati, professionisti, musicisti, talenti emergenti e grandi nomi della musica italiana.

Fra i Big che hanno confermato la loro presenza: Morgan, Dolcenera, Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Red Canzian (Pooh), Mario Biondi, Niccolò Fabi, Ex-Otago, Pier Cortese, Roberto Angelini, David Zard e Mario Lavezzi.

Una quarta edizione che si apre sempre di più ai massimi musicisti nazionali ed internazionali, che arricchiranno con masterclass e workshop d’eccezione i corner tecnici del Campus, incontri che offriranno una visione carica di talento ed esperienza in strumenti e discipline. Nel primo pomeriggio di sabato (dalle 13:45) “L’arte della batteria” con Walter Calloni, “L’uso totale della voce, anche quella che le mode hanno reso muta” con Stefania Scarinzi. Chiude questa prima tranche di corner tecnici “Come gestire il corpo e il respiro durante la performance attraverso la pratica del Saluto al Sole” a cura di Luigi Gagliardi.

Domenica 8 ottobre, a partire dalle 10:15, con la seconda parte nel pomeriggio, il corner tecnico “Il linguaggio musicale del Flamenco: chitarra e composizione – Parte I” diretto da Juan Parrilla e Mario Montoya, a seguire sempre nel programma dei corner “Le tastiere e il tastierista” con Aidan Zammit. In chiusura di nuovo Luigi Gagliardi con il sopracitato corner su “Come gestire il corpo e il respiro durante la performance attraverso la pratica del ‘Saluto al Sole’”. Nel pomeriggio Stefania Scarinzi con il corner tecnico “Vocal Summit, Circle Song e Conduction. Un’esperienza corale”.

Fondamentali gli interventi musicali dei tantissimi ospiti della tre giorni del Campus. Tra questi anche Dolcenera e Morgan, con gli speech sulle loro rispettive carriere arricchiti da qualche fuori programma. Roberto Angelini e Pier Cortese sono in concerto col primo lavoro discografico della formazione “Discoverland” e Juan Parrilla e Mario Montoya: composizioni di Flamenco per chitarra e flauto, eseguite con i musicisti che parteciperanno al loro corner. Tra gli speech, i colloqui e gli incontri spiccano inoltre quelli con Red Canzian (Pooh), Niccolò Fabi, Mario Lavez- zi, Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Bianco, David Zard, Ex-Otago e Mario Biondi.

Ma i veri protagonisti del campus saranno, come sempre, gli artisti emergenti che stanno crescendo intorno al progetto: domenica 8 ottobre arriva la presentazione dei nuovi campusini 2017, i giovani che, conclusa questa edizione del Campus, entrano a far parte del Programma di sviluppo e produzione del talento musicale. Frutto del lavoro di questo programma sono i progetti professionali dei 7 primi artisti emergenti prodotti dal Campus, che sarà possibile ascoltare dal vivo nel programma di quest’anno e che nel 2018 usciranno con i loro rispettivi album.

A completare il programma dei live, che annovera più di 60 musicisti, cantanti e cantautori emergenti in circa 35 esibizioni, la presentazione dei brani del Volume 2 della Compilation Yes We Campus, un disco che racchiude il meglio della nuova produzione del Campus che anche quest’anno potrà vantare la distribuzione di Universal Music S.r.l. in formato fisico e digitale su tutte le piattaforme audio-video nazionali. I relativi videoclip saranno invece distribuiti da VeVo attraverso il canale Youtube del Campus della Musica.

Di notevole rilievo anche la prima edizione del Premio al cantautorato emergente in lingua italiana.
La giuria, composta da Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, Brunori Sas, Mario Lavezzi e dal Prof. Lorenzo Coveri dell’Accademia della Crusca e presieduta da Claudio Fabi consegnerà il primo premio al vincitore durante il primo giorno del Campus. 130 i candidati che si sono iscritti da tutta Italia, 5 quelli che hanno avuto accesso alla fase finale. Il premio consisterà in un master di due brani diretti e prodotti da Claudio Fabi, l’inserimento di uno di questi brani nella compilation YesWeCampus vol.II, un videoclip rea- lizzato sotto forma di “making of” distribuito da VEVO, un tour nazionale con un’agenzia di booking e un pacchetto di promozione stampa, radio e tv.

Novità di quest’anno anche la WebTv del Campus: il 7, l’8 e il 9 ottobre saranno i giorni in cui vedrà la luce una nuova piattaforma video che ospiterà interviste ai grandi protagonisti della musica nazionale ed internazionale, oltre ad house concert, telegiornali musicali, microspazi di formazione e molto altro. Un progetto di comunicazione che il Campus intraprende per dare spazio e visibilità al talento emergente e arrivare con le sue proposte a tutti quelli che condividono gli stessi valori e la stessa visione, ma non sempre possono partecipare a tutte le attività organizzate. Il debutto della WebTv, che vedrà come conduttrici Veronica Maffei ed Eleonora Cortini, avverrà attraverso interviste e concerti in diretta streaming nel set tv allestito per l’occasione.

Altra novità sarà la presentazione del cantiere degli autori: un progetto unico nel suo genere, attivo dal mese di luglio, che si ispira al principio di condivisione creativa che caratterizza il Campus della Musica. Il cantiere riunisce autori, compositori e arrangiatori provenienti dal Programma di sviluppo e produzione del talento musicale, riuniti in un desk di cantautorato coordinato da Claudio Fabi, con l’obiettivo di comporre e scrivere brani originali in lingua italiana destinati non solo ai cantanti del Campus ma anche ad altri interpreti nazionali e alle compagnie editoriali con cui il Campus collabora. Cinque brani inediti elaborati da questo cantiere saranno interpretati da alcuni dei cantanti del Campus già in questa edizione. Fanno parte di questo cantiere: Jampa Capolongo, Giacomo Rossetti, Mattia Braghero, Alberto Checcacci, Alessandro Nerli, Filippo Ciampi e Valentina Duca. Federico Mariano e Claudio Toldonato ne entreranno a fare parte prossimamente.

Si aggiunge inoltre al programma di quest’anno la tavola rotonda “Il Campus incontra la discografia indipendente”: in questa edizione la tre giorni ha voluto riconoscere il lavoro fondamentale che la discografia indipendente realizza a favore della musica emergente e non solo, convocando con enorme piacere e gioia alcuni dei rappresentanti più importanti di questo settore, che parle- ranno e si confronteranno tra loro e con i partecipanti sulla realtà discografica e musicale in Italia. A questa tavola rotonda, come in un circolo che unisce, senza un tavolo fisico che separa e divide, parte- ciperanno Picicca, La Tempesta, Inri, 42 Records e Garrincha Dischi.

Per la prima volta al Campus un’area libera di esibizione: uno spazio aperto nel quale artisti e musicisti emergenti, che non fanno parte del Campus, avranno l’opportunità di suonare e presentare le loro proposte. L’unico requisito richiesto sarà quello di essere iscritti alle giornate del Campus e alla lista di libera esibizione. I live consisteranno nell’interpretazione di massimo 2/ 3 brani. I Talent Scout del Campus della Musica seguiranno queste performance alla ricerca di nuovi talenti emergenti. Infine, ultima ma sicuramente non meno importante, “il Campus scende in città”: un’iniziativa che vuole avvicinare gli artisti del Campus alla città nella quale crescono e si preparano alla professione. Un percorso live che partirà lunedì 9 al mattino del Cortile di Palazzo Medici Riccardi per raggiungere poi altri luoghi importanti della città.

INFO E ISCRIZIONI al Campus della Musica 7/8/9 ottobre – Firenze: www. campusdellamusica.com www.facebook/campusdellamusica

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: