L'allenatore dopo Spal-Fiorentina

Pioli: «Potevamo vincere. Pochi giovani forti come Chiesa»

di Ernesto Giusti - - Sport, Top News

Stefano Pioli: dice che il pareggio di Ferrara gli sta stretto

FERRARA – Stefano Pioli recita la parte di chi h sfiorato la vittoria. In effetti è vero: la Fiorentina, nel finale, avrebbe potuto portare via i tre punti da Ferrara. Ma fino al gol di Chiesa la squadra viola ha sofferto. L’allenatore dice:  «Non possiamo essere completamente soddisfatti, ma per come si era messa era più facile perdere che pareggiare. Se c’è una squadra che poteva vincere eravamo noi. Sapevamo di non meritare lo svantaggio, il nostro errore è stato non essere pericolosi in fase offensiva. Purtroppo non abbiamo vinto ma la reazione mi fa ben sperare. La tattica? Ho fatto un cambio (Babacar al posto di Olivera, ndr) per migliorare la fase offensiva».

Riguardo ai giocatori, su Saponara Pioli afferma: «E’ un giocatore di qualità che deve giocare in quella zona di campo. C’è anche Eysseric volendo. Saponara è un giocatore sul quale puntiamo e mi auguro che possa arrivare presto al 100%. Ha le caratteristiche per essere utile alla squadra. La Spal ha giocato come ci aspettavamo, la posizione di Sanchez era dovuta al fatto che dovevamo difendere su due punte, Paloschi e Borriello, poi Floccari. Nella precisione siamo migliorati, dobbiamo crescere nella velocità. Chiesa deve continuare in questa squadra, nello spogliatoio deve avere il peso che hanno i giovani, non dobbiamo caricarlo di troppe responsabilità.  Ha la testa sulle spalle e sa che deve migliorare. Ci sono pochi giovani forti come lui».

Tag:, ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.