Cosa fare di giorno e di sera

Week End 20-21 gennaio a Firenze e in Toscana: spettacoli, eventi, mostre

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Il panorama di Firenze

FIRENZE

Caetani per Šostakovič – Sabato 20 gennaio al Teatro del Maggio (Piazzale Vittorio Gui) Oleg Caetani torna a dirigere l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino per l’ottavo concerto del Ciclo Šostakovič. Il programma si apre col «Preludio per Fedra» di Ildebrando Pizzetti, segue il «Piccolo concerto per Mauriel Couvreux» per pianoforte e orchestra di Luigi Dallapiccola (solista Roberto Prosseda) e, in chiusura, la Quindicesima Sinfonia di Dmitrij Šostakovič, la sua ultima. Platea 1:€ 35/ Platea 2: € 30/ Platea 3:€ 25/ Platea 4:€ 20/Palchi:€ 18/Galleria: € 15/ Visibilità limitata:€ 10/Solo ascolto:€ 5. Acquistabili anche online senza diritti di prevendita.

Katia e Marielle LabèqueLe Labèque – Sabato 20 gennaio alle 16, al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) per gli Amici della Musica di Firenze suonano le dive francesi del pianoforte, Katia e Marielle Labèque, affiancate dai due giovani percussionisti Simone Rubino e Andrea Bindi per la «Sonata per due pianoforti e percussioni» di Bartók; in programma, di Bartók, anche 5 studi per 2 pianoforti; inoltre le «Danze ungheresi» di Brahms, un pezzo di Maki Ishii e uno di Bryce Dessner. Domenica 21 alle 21 al Saloncino il trio formato da Alessandro Carbonare,  Perla Cormani, e Luca Cipriano (tuti al clarinetto e corno di bassetto) suona Mozart, Beethove, Poulenc e Corea. Biglietti da 14 a 25 euro. Info  allo 055 607440 e su  www.amicimusicafirenze.it.

Strindberg con Lavia – Al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) Al Teatro della Pergola sabato 20 alle 20.45 e domenica 21 alle 15.45 Gabriele Lavia si confronta per la terza volta nella sua carriera con «Il padre» di Strindberg (1887), che l’autore definiva «Scritto con un’ascia, non con la penna». Gabriele Lavia interpreta il marito, il Capitano di cavalleria Adolf, Federica Di Martino è la moglie Laura. Nel cast Giusi Merli (La Balia), Gianni De Lellis (Il Pastore), Michele Demaria (Il Dottor Östermark), Anna Chiara Colombo (Berta, la figlia), i giovani attori diplomati alla Scuola ‘Orazio Costa’ del Teatro della Toscana, Ghennadi Gidari (Nöjd), Luca Pedron (L’Attendente). Biglietti da 13 a 30 euro. www.teatrodellapergola.com Al Saloncino sabato 20 alle 18.15 c’è «Un ricordo d’inverno», drammaturgia e regia Lorenzo Collalti, con Grazia Capraro, Luca Carbone, Stefano Guerrieri, Agnieszka Jania, Michele Ragno, Pavel Zelinskiy. Atto unico. Ingresso 18 / 15 euro.

Gabbani con orchestra – Sabato 20 alle 21 al Nelson Mandela Forum (Piazza Berlinguer) Francesco Gabbani, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo con «Occidentali’s Karma», proporrà un live speciale. Ad accompagnare lui e la sua band, composta da Filippo Gabbani (batteria), Lorenzo Bertelloni (tastiere), Giacomo Spagnoli (basso) e Davide Cipollini (chitarra), ci sarà l’Infonote String Orchestra, di 15 elementi, diretta da Luca Chiaravalli. L’allestimento prevede anche contributi visivi inediti. Oltre ai settori numerati a sedere (35/27 euro), al parterre in piedi (22 euro) e ai biglietti speciali per gli under 14 (15 euro per tutti i settori) sono disponibili il Soundcheck Package a 55 euro (1 biglietto di parterre in piedi + entrata anticipata + accesso alle prove + 1 cd “Magellan”, versione internazionale di Magellano mai pubblicata in Italia + 1 gadget esclusivo + 1 pass commemorativo); e il Vip Package a 75 euro (1 biglietto di primo settore a sedere + parcheggio riservato – ingresso dedicato + aperitivo di benvenuto). www.bitconcerti.it

Contempo Night – Sabato 20 gennaio presso l’Auditorium Flog (via M. Mercati 24b) si festeggiano i 40 anni di Contempo Records con molti degli artisti che hanno lavorato con questa etichetta indipendente conosciuta a livello europeo. La Contempo ha prodotto i primi album di gruppi come Litfiba, Diaframma e tanti altri. Durante questa serata verranno ripercorse tutte le tappe fondamentali di questa label, attraverso artisti ma anche protagonisti della scena musicale italiana ed internazionale. La festa-concerto vedrà avvicendarsi sul palco: Gianni Maroccolo / N.E.A.P. Insieme ad Andrea Chimenti, Antonio Aiazzi, Simone Filippi e Beppe Brotto; Andrea Chimenti, Omar Pedrini, già Timoria, che nel 2017 ha pubblicato un album con le collaborazioni di Noel Gallagher (ex Oasis), Ian Anderson (dei Jethro Tull) e il poeta Lawrence Ferlinghetti, Clock DVA, Garbo, Antonio Aiazzi, Miro Sassolini, Jet Set Roger, Paolo Favati, ex Pankow, Sycamore Age, Angela Baraldi. Presentano Bruno Casini e Giacomo Aloigi. Ospiti a sorpresa. Apertura ore 21, ingresso 15 euro (13 in prevendita)

Familie Flöz – Al Teatro Puccini (Via delle Cascine 41) sabato 20 alle 21 e domenica 21 alle 16.45 arrivano i tedeschi Familie Flöz col loro «Teatro Delusio», a firma di Paco González, Björn Leese, Hajo Schüler e Michael Vogel. Mentre la scena diventa backstage ed il backstage è messo in scena, mentre sul palco appena riconoscibile si rappresentano diversi generi teatrali, dal mondo opulento dell’opera a selvaggi duelli di spada, da intrighi lucidamente freddi a scene d’amore passionali, i tecnici di scena Bob, Bernd e Ivan tirano a campare dietro le quinte. Con l’aiuto di costumi raffinati e di suoni e luci ben concepiti, i tre attori mettono in scena 29 personaggi e danno vita ad un teatro completo. Biglietti: I settore € 25,00 II settore € 20,00 (diritti di prevendita esclusi). Biglietti in vendita sul circuito regionale Box Office; on line su www.boxol.it. Info 055.362067 – 055.210804 – www.teatropuccini.it

L'ultimo haremL’ultimo harem – Al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303) anche quest’anno torna il fascinoso spettacolo «L’ultimo Harem», in cartellone tutti ormai dal lontano 2004; una specie di codificata liturgia teatrale che ogni sera ha qualcosa di magico; il pubblico torna a riempire il palco, seduto su tappeti e cuscini intorno alla scena di un lussuoso harem-hammam. Tale il successo che sabato 20, oltre alla recita delle 21, se ne fa una straordinaria alle 16.30; anche domenica 21 la recita è alle 16.30, immersi in un’atmosfera sensuale fatta di profumi, vapori, musiche che provengono da paesi lontani, per poi essere catapultati in una contemporaneità ricca di ironia e di inquietanti rimandi al passato. Biglietti 16 / 14 euro. Info 055/422.03.61 www.toscanateatro.it

Festival del Musical Indipendente – Si chiama «Mindie» ed è il Festival del Musical Indipendente in Italia, ovvero la rassegna che accoglie i principali spettacoli off Brodway prodotti nel nostro Paese, nelle loro versioni italiane ufficiali, rigorosamente e interamente dal vivo e interpretate da alcuni dei più acclamati performer del teatro musicale italiano. Per la prima volta Firenze sarà protagonista di questo prestigioso evento, che si svolge in contemporanea con Roma. Ad accoglierlo qui è il Teatro di Cestello in San Frediano sabato 20 e domenica 21 con «Ti amo sei perfetto ora cambia» di Joe di Pietro con le musiche di Jimmy Roberts, spettacolo vincitore al suo esordio nel 1997 del premio come miglior musical Off a Broadway e del Premio della Critica. Tradotto in tredici lingue e rappresentato in oltre 20 Paesi, ha la regia di Marco Simeoli, anch’essa premiata come Milgior Musical Off agli Oscar del Musical italiani nel 2015. Nel cast Piero di Blasio, Stefania Fratepietro, Daniele Derogatis e Valeria Monetti.

Lisetta Luchini – Sabato 20 alle 18 presso Dischi Fenice in via Santa Reparata 8/B presentazione del nuovo CD di Lisetta Luchini «Il popolare canto», alla presenza dell’autrice e di tutti i musicisti coinvolti. Ingresso libero.

Magico teatro – Torna la rassegna Magico Teatro, ideata e curata da Sergio Bini in arte Bustric, all’Alfieri in via dell’Ulivo: 7 spettacoli, la domenica alle 16. Al via il 21 Gennaio con lo spettacolo di Marco Zoppi “Bubbles”. Realizzare Bolle di Sapone giganti che fluttuando nell’aria formano figure geometriche, vulcani in eruzione, lampade incandescenti o fenomeni all’apparenza impossibili ed inspiegabili. Singolo spettacolo intero € 15 – ridotto soci unicoop € 13 – bambini fino a 12 anni € 10; info tel. 055 5320840 – www.spazioalfieri.it.

Due – Raul Bova e Chiara Francini sabato 20 e domenica 21 portano al Teatro Verdi (via Ghibellina 99) «Due», viaggio nel mondo della coppia che fa sorridere e riflettere. Info www.teatroverdifirenze.it

Festa in famiglia – Al Teatro Reims di via dell’Oriuolo sabato 20 alle 21 e domenica 21 alle 17 ultime repliche di «Festa in Famiglia» di Ayckbourn. Info teatroreims.it

Careggi in Musica – Domenica 21 alle 10.30 torna Careggi in Musica a cura di A.Gi.Mus, nell’Aula Magna del Nuovo Ingresso dell’Ospedale di Careggi (Largo Brambilla 3, ingresso libero). Il primo appuntamento dell’anno vedrà protagonista il duo pugliese formato da Leonardo Grittani al flauto e Maurizio Zaccaria al pianoforte. Già vincitori di numerosi concorsi a livello internazionale e protagonisti di importanti stagioni concertistiche, i musicisti si sono aggiudicati il Premio Crescendo 2017 per la sezione Musica da Camera. Musiche di Schubert, Hosokawa, Casella, Liebermann e Jolivet. In replica alle ore 17.00 a Livorno per Ospedali in Musica, Hall al Secondo Piano del Palazzo di Amministrazione Spedali Riuniti, Viale Alfieri 36.

Laloy & Le Tron – Al Progresso (Via Vittorio Emanuele II 135) sabato 20 dalle 21 si ascolta e si balla col Duo formato da Didier Laloy & Bruno Le Tron, due degli organetti più famosi del Belgio: sperimentatori, jazzisti, virtuosi dell’organetto, teatranti, da più di un decennio provano, mischiano, sperimentano e formano generazioni di nuovi musicisti. Soci ARCI/UISP. Ingresso concerto 8 euro.

Tenax – Per il primo appuntamento 2018 di Fragola’s Night, grandi ospiti a casa Tenax (via Pratese 46): i Paranoid London, anarchici eroi underground britannici, sabato 20 gennaio animeranno il dancefloor del nightclub fiorentino (apertura porte ore 22:30 – ingresso 10/18 €, vietato ai minori di 18 anni).

Mercati, fiere, sagre – All’Obihall sabato 20 e domenica 21 c’è «Il birraio dell’anno», con 150 birreartigianali. Biglietto giornaliero 7 euro. Sabato 20 dalle 10 alle 19 all’SMS di Rifredi mercatino  del riuso e del piccolo artigiantao hobbistico.

Mostre – Ultimi due giorni, sabato e domenica, per visitare a Palazzo Strozzi la splendida mostra «Il Cinquecento a Firenze», con oltre settanta opere. Ultimo pezzo d’una trilogia di mostre di Palazzo Strozzi a cura di Carlo Falciani e Antonio Natali, iniziata con Bronzino nel 2010 e Pontormo e Rosso Fiorentino nel 2014, la rassegna celebra un’epoca culturale segnata dalla Controriforma del Concilio di Trento e dalla figura di Francesco I de’ Medici, uno dei più geniali rappresentanti del mecenatismo di corte in Europa. Importante la campagna di restauri condotta in occasione dell’esposizione. Orario 10-20. Info 055 2645155, www.palazzostrozzi.org

L’importanza dell’arte tessile a Firenze nel Trecento, sia dal punto di vista economico che nel campo della produzione artistica e nei costumi della società del tempo, è illustrata dalla mostra «Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura» che la Galleria dell’Accademia (via Ricasoli) ospita fino al 18 marzo 2018. Dipinti, un vestitino in lana prestato dal National Museum di Copenhagen, confezionato a metà del XIV secolo per una bimba, recuperato dagli archeologi in Groenlandia, il piviale del Museo Nazionale del Bargello.

Nella chiesa sconsacrata di Santo Stefano al Ponte fino al 1 maggio 2018 c’è la mostra Monet Experience and the Impressionists. Tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 10 alle 19.30. Ogni domenica mattina tra le 10 e le 12,30, durante la rappresentazione immersiva i danzatori della Lyricdancecompany proporranno spettacolari interventi ispirati a Monet e al mondo impressionista, con le coreografie firmate da Alberto Canestro, direttore della compagnia. I ballerini si avvarranno della scenografia unica di ‘Monet Experience’, dopo il positivo riscontro di pubblico del primo esperimento di fusione della danza con le mostre multimediali proposte da Crossmedia a Santo Stefano al Ponte, in occasione di ‘Klimt Experience’. La biglietteria chiude alle 18.30. Intero 13 euro, 10 per studenti e over 65. Pagano 5 euro i bambini dai 5 ai 12 anni, gratuito sotto i 5 anni. Agevolazioni per le famiglie da 4, 5 o 6 persone, che pagano rispettivamente 34, 40 e 44 euro. In gruppo (minimo dieci persone) si paga 9 euro.

Al secondo piano di Palazzo Pitti, tesori tratti dalle raccolte del cardinale Leopoldo de’ Medici (1617-1675). Vero ‘Principe dei collezionisti’, come sottolinea il titolo della mostra aperta fino al 28 gennaio al Museo degli Argenti di Pitti, fondò fra l’altro la raccolta degli Autoritratti e gettò le basi del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi con oltre 11.000 preziosi acquisti. Uno degli ultimi grandi personaggi della famiglia… Omaggio dovuto a 4 secoli dalla nascita! I quadri più importanti sono rimasti nelle Gallerie ma un apposito percorso permette di riconoscerli.

Nella Galleria Poggiali (via della Scala, 35/A-29/A e via Benedetta 3r) mostra personale di Eliseo Mattiacci dal titolo Misurazioni a cura di Lorenzo Bruni. La prima personale dell’artista di Cagli a Firenze dopo quasi 40 anni da quella che si tenne nel 1980 alla Galleria di Vera Biondi, per osservare da un’angolazione inedita il percorso che Mattiacci ha sviluppato in più di 50 anni di lavoro; 28 opere tra disegni, acquarelli e istallazioni. Fino al 24 febbraio.

È stata prorogata fino al 25 marzo 2018 a Pistoia l’esposizione nella chiesa di San Leone del gruppo scultoreo della «Visitazione» di Luca Della Robbia, eseguito intorno al 1445 per la chiesa di San Giovanni Fuorcivitas di Pistoia e recentemente restaurato all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze grazie al sostegno dei musei americani «Museum of Fine Arts» di Boston e della «National Gallery of Art» di Washington, che l’hanno tenuta in esposizione fino a luglio 2017.

A Siena è stata prorogata fino all’8 aprile  la mostra sul celebre pittore senese Ambrogio Lorenzetti, allestita presso il complesso museale di Santa Maria della Scala, a Siena. Il contributo che Ambrogio diede alla città è ancora tangibile in diversi edifici , ma molte delle sue opere sono finite in importanti musei sparsi in giro per il mondo. La Mostra ne fa tornare o giungere una prima volta nella terra del loro artista diverse.

FIESOLE (FI)

Domenica 21 gennaio, ore 11, all’Auditorium Sinopoli della Scuola di Musica di Fiesole – Via delle Fontanelle 24, Fiesole (FI) per Momenti Musicali 2018 incontro con Katia e Marielle Labèque. Ingresso libero.

CAMPI BISENZIO (FI)

Dopo il gran successo dell’anno passato, sabato 20 e domenica 21 torna a Campi «Firenze comics». Programma su www.firenzecomics.com.

RIGNANO SULL’ARNO (FI)

A Rignano c’è la sagra delle frittelle di riso.

SCARPERIA (FI)

Sesta edizione della Mugello Gp Run, la gara podistica competitiva (Km 10,490) e non competitiva (Km 5,245), internazionale, individuale maschile e femminile, misurata e autorizzata UISP. Per una volta l’autodromo non inquina. www.mugellogprun.it

PRATO

Dopo tre anni di tournée in tutta Italia, sabato 20 alle 19.30 e domenica 21 alle 16.30 approda al Teatro Fabbricone «Hamlet travestie», improbabile tragedia della compagnia napoletana Punta Corsara, che rappresenta un caso unico nel panorama del teatro italiano: i sei giovani attori e un tecnico che la compongono stabilmente erano allievi dei corsi di formazione nati per dare prospettive di riscatto creativo ai ragazzi del turbolento quartiere di Scampia, insanguinato da lotte tra i clan. «Hamlet travestie» è frutto di un articolato lavoro drammaturgico realizzato dal regista del gruppo Emanuele Valenti e dall’attore Gianni Vastarella con la collaborazione di Marina Dammacco. Insieme hanno ripreso una parodia settecentesca dell’originale shakesperiano a firma dell’inglese John Poole, contaminandola con un testo della tradizione napoletana, il Don Fausto di Antonio Petito. L’insieme di queste suggestioni – l’Amleto di Shakespeare, la parodia di Poole, il Don Fausto di Petito – non serve banalmente a comporre un testo collage, ma è il punto di partenza per una storia contemporanea che ha per protagonista una sgangherata famiglia napoletana, i Barilotto, alle prese con vicende che hanno come comune denominatore la sopravvivenza: un marito-padre morto, i debiti da pagare a un losco strozzino che minaccia ritorsioni, e per giunta un figlio che a causa del nome, Amleto appunto, è convinto di essere il principe di Danimarca. Biglietti da 10 a 17 euro, last minute 8,50 euro. Info Teatro Metastasio 0574 608501

Al Teatro Magnolfi sabato 20 alle 19.30 e domenica 21 alle 16.30 va in scena «Geppetto e Geppetto», scritto e diretto da Tindaro Granata, Premio UBU 2016 per il Miglior progetto. Lo spettacolo ha vinto il Premio Nazionale Franco Enriquez 2017-Città di Sirolo XIII ed.- Teatro Contemporaneo, sezione Autori, Registi, Attori e il Premio Hystrio-Twister 2017. Tony e Luca stanno insieme da anni e Tony sente il bisogno di un figlio. Vanno in Canada e, come Geppetto, fabbricano il loro bambino, non con martello e scalpello, ma con la pratica della gestazione per altri (G.P.A.). Oltre a Granata, ci sono Alessia Bellotto, Carlo Guasconi, Paolo Li Volsi, Lucia Rea, Roberta Rosignoli e Angelo Di Genio. Info Teatro Metastasio – tel 0574 608501

Al  Teatro La Baracca (Via V. Frosini 13) sabato 20 alle 21 e domenica 21 alle 16.30 «Io e Federico (Dialogo con l’imperatore)». Federico II di Svevia torna fra noi, a dialogare con noi, di politica, di gloria, di amore. Vero e falso. Cattivo e spregiudicato. Senza pietà.

Per la rassegna METRagazzi al Teatro Metastasio domenica 20 gennaio alle 17 va in scena La bottega dei giocattoli, spettacolo della Compagnia CREST. Due autrici e registe, Sandra Novellino e Delia De Marco, fanno accadere la storia in una bottega di giocattoli che si animano di vita propria e vivono come delle persone, provvisti di voce e anima. Destinato ai bambini più piccoli, lasciando poco spazio alle parole e favorendo immagini, musica e gioco, lo spettacolo prende corpo dalle musiche originali di Mirko Lodedo. Biglietti: ragazzi 6 euro, adulti 7 euro. info e prenotazioni 0574 608501, biglietteria@metastasio.it

PISTOIA

Domenica 21 si può seguire il percorso di Pistoia “sotterranea”, alla scoperta della parte di città visibile nel sottosuolo e delle testimonianze che ne documentano le origini e la storia, dalla fondazione fino ai giorni nostri e visitare il cantiere di allestimento del Museo delle Antiche Navi di Pisa, che espone le imbarcazioni di epoca romana emerse durante lavori per l’ampliamento della Stazione di Pisa S. Rossore con il loro carico di anfore, ceramiche, vetri, metalli e strumenti di bordo. Per informazioni www.enjoyfirenze.it. Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it

VIAREGGIO (LU)

Una sfilata di mini carri allegorici, domenica 21 gennaio alle 15 in piazza Burlamacco a Viareggio, sarà l’attrazione principale di «Quelli che aspettano il corso», appuntamento che anima la Cittadella del carnevale in attesa dell’inizio della manifestazione. Nella stessa giornata saranno aperti anche i musei del carnevale. Alla Cittadella le piccole costruzioni allegoriche, realizzate dall”associazione Carri in miniatura, sfileranno in un vero e proprio mini corso di carnevale, con tanto di scoppio del cannone e mini alzabandiera, come nella migliore tradizione. Sfilano Burlamacco, Ondina e Burlina (maschera dei carri in miniatura). A presentare la sfilata sarà Daniele Maffei, voce ufficiale del carnevale di Viareggio.

LIVORNO

Al Teatro Goldoni sabato 20 alle 20.30 e domenica 21 alle 16.30 «Pia de’ Tolomei». Tragedia lirica in due parti di Salvadore Cammarano. Musica di Gaetano Donizetti. Pia, moglie di Nello: Francesca Tiburzi / Sonia Ciani, Ghino degli Armieri: Giulio Pelligra, Nello della Pietra: Valdis Jansons / Mauro Bonfanti, Rodrigo, fratello di Pia: Marina Comparato / Kamelia Kader, Piero, eremita: Andrea Comelli, Ubaldo, servitore di Nello: Giuseppe Raimondo, Bice: Silvia Regazzo, Lamberto, antico servitore dei Tolomei: Claudio Mannino, Custode della Torre di Siena: Nicola Vocaturo. Orchestra della Toscana, direttore Christopher Franklin; Coro Ars Lyrica, maestro del coro Marco Bargagna; regia Andrea Cigni, scene Dario Gessati, costumi Tommaso Lagattolla, luci Fiammetta Baldiserri. Nuovo allestimento del Teatro di Pisa, coproduzione Teatro di Pisa, Teatro del Giglio di Lucca e Teatro Goldoni di Livorno, in collaborazione con Spoleto Festival USA. Info www.goldoniteatro.it

Al Modigliani Forum (Via Veterani dello Sport) sabato 20 alle 21 canta Biagio Antonacci.

TERRANUOVA BRACCIOLINI (AR)

«Caino e Abele» è lo spettacolo che andrà in scena a ritmo di breakdance domenica 21 gennaio alle ore 17.00 all’Auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini (via Vittorio Veneto 18, Ar) all’interno della rassegna per ragazzi “Diffusioni Kids”, a cura di KanterStrasse Teatro con il sostegno del Comune di Terranuova Bracciolini. Lo spettacolo, vincitore dell’Eolo Award 2017 per il miglior progetto creativo, è una produzione della compagnia Rodisio. Diffusioni kids (pomeridiane): € 5. Info & prenotazioni 377 9878803. Calendario completo su www.lefornaci.org 

Tag:, , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: