Le consuete manifestazioni degli antagonisti

Pisa: proteste per il comizio di Salvini, scontri fra polizia e centri sociali, 200 i manifestanti

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Top News

I manifestanti dei centri sociali e dell’area antagonista protestano per il comizio di Matteo Salvini a Pisa,

PISA – Circa 200 manifestanti appartenenti all’area antagonista e ai centri sociali sta manifestando nel centro di Pisa per contestare il leader della Lega Matteo
Salvini, arrivato in città da Livorno per un’iniziativa elettorale in una piazza cittadina. Un imponente servizio d’ordine composto da oltre un centinaio di agenti di polizia, carabinieri, guardia di finanza e vigili urbani sta presidiando la zona per evitare che i sostenitori di Salvini e i contestatori possano entrare in contatto.
Il comizio di Salvini si svolge all”inizio dell”asse pedonale del centro storico che è percorso a piedi dagli antagonisti provenienti dal lato opposto. Un cuscinetto di blindati della polizia e agenti in tenuta antisommossa vigila che non ci siano contatti tra le due ”piazze”. Per precauzione molti negozi del centro hanno chiuso le saracinesche. Il corteo degli antagonisti sta scandendo slogan del tipo “Fuori Salvini da Pisa” e “Siamo tutti antifascisti”.

La polizia ha fatto una prima carica di alleggerimento per allontanare i manifestanti dei centri sociali e dell’area antagonista che si avvicinavano troppo al comizio di Salvini. Pietre, bastoni e bottiglie di vetro sono state lanciate contro la polizia in assetto antisommossa. Secondo le prime informazioni un manifestante sarebbe stato portato in questura. Il corteo, al momento, si è sciolto ma non è detto che i manifestanti stiano riorganizzandosi.

Matteo Salvini minimizza e vuol parlare di programmi: «Non voglio neanche dedicare un secondo per commentare l”atteggiamento di questi violenti che
vogliono riportarci al passato, preferisco parlare dell’Italia che vorrei e del fatto che quando ci sarà il governo Salvini poliziotti e carabinieri, oggi mal pagati e mal equipaggiati, non dovranno occuparsi di questi figli di papà ma di garantire la sicurezza di imprenditori, commercianti e semplici cittadini che sono in balia di illegalità e delinquenza». Lo ha detto Matteo Salvini, leader della Lega, al termine del comizio tenuto per circa mezz”ora in una piazza del centro storico di Pisa
mentre a poche decine di metri centinaia di manifestanti dell”area antagonista e dei centri sociali lo contestava cercando di invadere la piazza dove si svolgeva l’iniziativa. Un imponente servizio d”ordine di polizia e carabinieri ha impedito che gli antagonisti raggiungessero il luogo del comizio ma ci sono stati disordini e tafferugli con almeno 6 giovani dimostranti che sono stati presi in consegna dalle forze dell”ordine. Ripetuti anche i lanci di petardi, sassi, bottiglie e oggetti di altro tipo.

Tag:, , , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.