Aferpi, ex Lucchini: nel pomeriggio la firma dell’intesa con Jindal. Lo afferma il Governatore Enrico Rossi

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

ROMA – Jsw Steel, il gruppo siderurgico indiano che fa capo alla famiglia Jindal, «è pronto per firmare l’intesa con l’algerina Cevital per l’acquisizione di Aferpi», la società cui fanno capo le acciaierie ex Lucchini di Piombino. Lo ha scritto il giornale indiano The Hindu, aggiungendo che «i dirigenti di Jsw sono in Italia e un contratto preliminare sarà probabilmente firmato domani. Il governo – aggiunge il giornale citando fonti vicine al dossier – annuncerà l’intesa dopo che sarà stata messa la firma».

Ma il Governatore toscano Enrico Rossi, evidentemente meglio informato degli indiani, precisa: «Si tratta di predisporre le ultime cose: sono fiducioso che nel pomeriggio l”accordo sarà firmato. Ieri sono state firmate dalle due parti le lettere aggiuntive che andranno a far
parte integrante dell’accordo. In particolare Cevital, con la risoluzione del contratto, non dovrà adempiere agli obblighi, com’è naturale, derivanti dal precedente piano. Tranne, naturalmente, eventuali pendenze penali. Obblighi che non saranno trasferiti al compratore, cioè a Jindal, che invece si assumerà quelli del nuovo piano industriale e finanziario. Su questo mi sono speso molto – conclude Rossi -: è stato un passaggio fondamentale per arrivare, spero, alla soluzione. Più volte ho sentito il ministro Carlo Calenda e con lui mi sento di
ringraziare tutti i tecnici che sono ancora a lavoro». Il Governatore toscano ostenta ottimismo, del resto il 4 marzo si vota…..

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.