Giudici di pace: positiva apertura dell’Associazione nazionale magistrati alle istanze della categoria

ROMA – L’Associazione nazionale giudici di pace giudica positivamente l’apertura dell’Anm alle istanze della categoria e dei magistrati onorari di procure e tribunali, e che fa seguito a un’impostazione opposta di chiusura. L’Anm oggi «riconosce il ruolo dei magistrati di pace ed onorari, che per oltre 20 anni hanno servito con abnegazione il Paese e si rende conto che la riforma, come delineata dal decreto dell’agosto scorso, rischierebbe di affidare l’80% del contenzioso a giudici per caso, ovvero a soggetti demotivati e in sostanza non retribuiti, chiamati ad operare con modalità puramente hobbistiche, privi di alcuna autonomia e indipendenza. Il tutto con conseguenze esiziali per il Paese: i risarcimenti per l’irragionevole durata dei giudizi schizzerebbero alle stelle, raggiungendo la cifra record di oltre un miliardo di euro annui. Questa riforma è troppo brutta per essere vera- afferma ancora l”associazione dei giudici di pace – ed anche l’ANM lo ha compreso».

Anm, giudici pace, magistrati, positiva, posizione


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080