Skip to main content

Firenze, omicidio Idy Diene: il Comune si costituirà parte civile nel processo contro Roberto Pirrone

FIRENZE – Il Comune di Firenze si costituirà parte civile nel processo per l’omicidio del cittadino senegalese Idy Diene, 54 anni, ucciso lunedì mattina sul Ponte Vespucci da Roberto Pirrone, pensionato 65enne, che ha sparato sei colpi di pistola contro l’immigrato regolare in Italia. Lo ha annunciato il sindaco Dario Nardella. Il sindaco ha annunciato anche che l’Amministrazione comunale sta pensando di organizzare una cerimonia funebre in ricordo di Diene in città anche se il funerale si svolgerà in Senegal.
Ai microfoni del Tgr Rai della Toscana, Nardella ha spiegato: “Noi, non solo ci costituiamo parte civile, accanto alla famiglia per seguire il processo affinché si faccia piena giustizia su questo omicidio efferato, ma stiamo pensando, e lo studieremo insieme alla comunità senegalese, di tenere una cerimonia funebre, anche se i funerali si terranno nel paese d’origine di Idy, con una preghiera interreligiosa proprio per lanciare un messaggio forte di solidarietà perché tutti i cittadini della mia comunità meritano rispetto”

Comune, Diene, parte civile, processo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741