L'intervento della polizia

Firenze: arrestato per tentato omicidio. L’accusa: avrebbe gettato dalla finestra una 23enne che lo respingeva

di Redazione - - Cronaca, Top News

FIRENZE – L’accusa è tentato omicidio. Avrebbe gettato dalla finestra la sua coinquilina di 23 anni, la sera del 26 luglio scorso, perché aveva rifiutato le sue avances. Questa l’accusa per la quale un 43enne della Nigeria è stato arrestato dalla polizia a Firenze, in esecuzione di una misura di custodia cautelare in carcere per tentato omicidio. L’uomo, interrogato subito dopo il fatto dalla polizia, disse che la giovane, aveva tentato di suicidarsi. La versione fu smentita dalla stessa vittima, una sua connazionale.

La giovane, svegliatasi dal coma due giorni dopo, ha perso l’uso delle gambe a seguito della caduta. Secondo quanto ricostruito tra i due ci sarebbe stata una violenta lite, nata perché la 23enne si era rifiutata di cedere alle avances dell’uomo, suo coinquilino e proprietario della casa dove lei aveva affittato una stanza. Al culmine della discussione, lui avrebbe iniziato a schiaffeggiarla, e lei avrebbe fatto alcuni passi indietro trovandosi con la schiena contro la finestra aperta. A questo punto sarebbe stata spinta giù.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.