Ha vinto lo schema Tocca a loro

Pd all’angolo: facce scure fra i dem messi fuori dai giochi. Le dichiarazioni di Renzi

di Redazione - - Cronaca, Politica, Primo piano

ROMA – Dopo aver pensato (a torto) di poter costituire l’ago della bilancia per l’elezione dei presidenti delle due camere, il Pd, sorpreso dall’accordo M5S – centrodestra, si lecca le ferite, ma si mostra combattivo. «Il Partito Democratico ha lavorato unito in aula attorno ai suoi candidati Giachetti e Fedeli in coerenza con quello che abbiamo detto subito dopo il 4 marzo. Saremo forza di minoranza e ci prepariamo per essere l’alternativa alla destra e ai cinque stelle nel Paese». Lo dice il reggente Pd Maurizio Martina al termine delle votazioni alla Camera.

Non poteva mancare la dichiarazione, onesta, di Matteo Renzi sull’elezione dei nuovi presidenti di Camera e Senato: «Ha vinto lo schema del tocca a loro. Era l’unico schema possibile, perché rispettoso della volontà popolare. Immaginate cosa sarebbe successo se avessimo fatto l’accordo con il centrodestra o con i Cinque stelle, privando uno dei due della presidenza di una Camera…». Incalzato dai cronisti, alla domanda se si ritiene soddisfatto, risponde: «Sarei stato soddisfatto se avessi vinto le elezioni».

Commentano la situazione il coordinatore della segreteria del Pd Lorenzo Guerini e il capogruppo uscente, Ettore Rosato: «E’ nata la nuova maggioranza Salvini-Di Maio e Berlusconi è la ruota di scorta. Noi  faremo opposizione».

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: